Questioni e dubbi religiosi

Problemi religiosi o dubbi spirituali? Ti fai delle domande e non sai a chi chiedere un parere? Qui trovi le risposte che don Nereo ha dato per nove anni a bambini e ragazzi come te... e a qualche grande. Ricorda che don Nereo è un sacerdote della Chiesa Cattolica e ha risposto in base al suo catechismo.

Avviso importante

A gennaio 2020, dopo 9 anni, don Nereo ha lasciato la gestione di questa rubrica per motivi di impegni comunitari e anche di salute. Lo ringraziamo di cuore per quanto ha fatto in tutti questi anni per spiegare la religione a bambini, ragazzi e, come dice lui, anche a qualche vecchiotto che ha scritto negli ultimi tempi.
Se volete farci avere dei messaggi per lui utilizzate la pagina dei contatti e glieli inoltreremo.

La rubrica resta sospesa in attesa di valutare se e come proseguirla.




Riordina le 1033 domande nella rubrica per:
data risposta - recenti - vecchie - età (più piccoli) - età (più grandi)

#
#1133 Il 11/07/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Caro Padre, stavolta vario un po', non le farò le solite domande su tentazioni o peccati.

Le chiedo questo:

Il nome nuovo che avremo nella Gerusalemme Celeste quello che è "scritto sulla fronte", è un simbolo quest'espressione (tipo, scritto nell'animo o una metafora per dire che appartiene a Dio) o è veramente e visibilmente scritto sulla fronte?

Inoltre col nuovo nome che avremo... quello vecchio (di ora, tipo il mio: Salvatore) lo dimenticheremo e non ci chiameremo più in quel modo?


Che lei sia benedetto.


Grazie.

#1132 Il 10/07/2019 Ilaria di 16 anni ha scritto:
Domanda privata

#1130 Il 09/07/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Le voglio un mondo di bene.
Lei non sa quanto per me valga tutto questo...
Lei non sa da cosa mi sta salvando...
Spero che un giorno possa arrivare il momento dove io le scriva solo per farle degli auguri, senza disturbarla per delle domande apparentemente stupide.
Io a volte mi sento a disagio a scriverle così tante volte, a volte ho paura di essere ineducato, ma cerco sempre di andare oltre questo, non perché non rispetti le persone ma perché sono abbastanza certo che questo timore è opera della tentazione, che avendo paura di lei vuole che io non le scriva più, oppure che aspetti del tempo così i suoi attacchi possono andare a buon fine.
Spero possa arrivare il giorno dove finalmente mi libererò da questo regime oscuro che si è instaurato con la prepotenza dentro di me.
Mentre quella tentazione ride quando mi vede cadere io spero con tutto il cuore, la mia speranza Padre è aumentata quando lessi su Internet una frase di Dio che sembrava scritta per me: "Abbandonati a Me, supereremo insieme i piani del nemico".
Questo nemico, colui che entrò in me nell'Aprile del 2019, che si "presentò" come una coscienza delicata, ma che non aveva nulla di buono. Quella tentazione se ne andrà presto, già ha perso molto potere.

Padre... lei sa perché le scrivo così tanto? Perché di lei mi fido, so che ha un'autorità religiosa. E solo chi ha un'autorità religiosa può tenergli testa. Se solo sapesse quante risposte di laici la mia tentazione ha fatto fuori. Se non ci fosse stato lei Padre, molte domande si sarebbero convertiti in dubbi, in attacchi che le avrebbero permesso di distruggermi. Padre quello che fa per me non ha prezzo, è uno dei più grandi atti di carità che mi sia mai stato fatto.

Presto troverò un confessore, quando avrò la possibilità di andare in Chiesa (spero presto).

Intanto, Padre, mi aiuti a sferrare alla mia tentazione un altro attacco per favore.

Lessi tanto tempo fa in un "galateo per cristiani" (che però era di molto tempo fa) che è un difetto alzarsi e andare a dormire tardi. Le chiedo... è vero? E' un peccato alzarsi tardi o coricarsi tardi? Se sì, di che gravità? Veniale o mortale?

Che lei sia benedetto, Padre.

#1129 Il 05/07/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Padre, grazie sempre.

Speriamo che riesca ad andare a Messa questa domenica e a prendere un appuntamento con il mio nuovo confessore. Padre, non mi sembra vero, ho ancora una speranza... una speranza di sconfiggere lo scrupolo che ha distrutto la mia serenità. Ho la possibilità di spodestarlo dal trono che si è illecitamente preso. Sono più contento che mai.

Volevo farle una domanda, essendo un creatore di storie ed anche uno che disegna i suoi personaggi a volte capita che mi senta in necessità di fare il personaggio con varie espressioni (sorpreso, felice, triste ecc.)
Ovviamente LUNGI DA ME QUALSIASI INTENZIONE DI FARE COSE PROVOCANTI

La mia domanda è assurda, lo so: Se qualcuno dovesse prendere le espressioni facciali (o anche altri elementi) oppure il personaggio stesso come oggetto di pensieri impuri, io farei peccato perché l'ho creato io (e quindi avrei incitato in qualche modo la persona a commettere il pensiero/atto impuro) anche se non avevo intenziona alcuna di essere provocante?

Dico anche che non è mai capitato, ma meglio chiedere prima che capiti, che dopo aver visto l'evento, lei che dice?

#1128 Il 05/07/2019 Lolla di 19 anni ha scritto:
Guardare film horror è considerato peccato?

#1127 Il 05/07/2019 Sabina di 22 anni ha scritto:
Domanda privata

#1126 Il 27/06/2019 GUSTAVO di 60 anni ha scritto:
salve.ho incominciato a leggere i vangeli,e sto notando un forte contrasto con quello che mi ha insegnato il mio prete di napoli,cio'e' :se  dio e gesu e' la stessa persona,a chi va a pregare gesu quando si apparta e di chi parla quando dice ai suoi discepoli il padre mio e il padre vostro,e ancora quando gli dicono buono,lui dice che uno solo e' buono e cio'e' suo padre?
grazie,attendo risposta a questo rebus

#1125 Il 26/06/2019 Nadia di 21 anni ha scritto:
Buongiorno, scrivo perché mi è venuto un dubbio, non se se dallo Spirito o dal diavolo ma so che sicuramente la risposta verrà da Dio.
Mi hanno sempre detto che Dio ama tutte le sue creature e che darebbe la vita per ciascuna di loro. Ma Dio ama le sue creature tutte allo stesso modo?
Se sì, significa che ama Hitler e il Papa allo stesso modo? Come è possibile?
E se ama tutte le sue creature e Lucifero è stato creato da Dio cosa significa? Che ama anche il diavolo?
Grazie in anticipo per l'eventuale risposta

#1124 Il 25/06/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Caro Padre,

Vorrei dirle tante cose.
Innanzitutto un augurio per una felice estate (che è ufficialmente cominciata 4 giorni fa, anche se il clima l'ha anticipata ampiamente), seconda cosa le dico che mi sento un po' meglio perché mi è stato suggerito un metodo per combattere i miei scrupoli ed eliminarli in maniera definitiva. Ovvero un elemento che io ho sempre "sottovalutato" ma che in realtà ha molta, anzi moltissima, importanza: Il Confessore.

Ebbene sì, cercherò di trovarmi un confessore e di seguire le sue istruzioni, così finalmente potrò uscire da questo noioso e penoso stato dell'anima. Stavo pensando di affidarmi al Sacerdote della mia parrocchia (che non visito da tanto perché sono andato in altre chiese negli ultimi anni)

Qua viene una mia domanda: Come posso esser certo che i consigli del confessore che prenderò siano corretti? Come faccio a capire se è realmente bravo e che non mi porti fuori strada? (Sa, quando ricevo una risposta la faccio mia e la "predico" ai miei amici se mi fanno la domanda che io ho fatto al Sacerdote. Non vorrei predicare in maniera sbagliata, sempre se il verbo predicare si possa usare con uno come me.)


Poi mi permetto di farle una domanda di curiosità: Alla fine dei secoli il nostro corpo risorgerà senza alcuna menomazione e senza alcuna corruzione, diventerà incorruttibile. Questo è dogma di fede. Ma è anche dogma di fede che risorgerà quel corpo, quello stesso corpo che avevamo prima. Non le faccio perder tempo chiedendole "Com'è possibile?" perché la risposta la so, a Dio nulla è impossibile. Ma oggi mentre ero in macchina mi è venuta la seguente domanda: Ma le persone albine, resteranno albine o la loro malattia verrà curata ed acquisiranno colore?

Don Nereo, grazie sempre per tutto.


Dio la benedica.

#1123 Il 23/06/2019 Marina di 17 anni ha scritto:
Caro Don Nereo, avrei una domanda da farle: d'inverno partecipo sempre alla Messa, tutte le Domeniche (a meno che non debba studiare o cose del genere), ma in estate capita che abbia altri impegni o non abbia magari voglia di andarci, è un problema?

#1122 Il 22/06/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Domanda privata

#1121 Il 20/06/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Gioisco per lei, per la sua spettacolare vocazione ed abilità nel zittire i tormenti della mia tentazione. Usnado termini umani posso dire che le mie paure religiose hanno paura di lei. Ricordo ancora quel momento, ero distrutto, come un vagabondo che cerca casa, quando trovai "IlGomitolo", la grafica del sito mi rese sereno. Trovai quello che cercavo, un simpatico sacerdote chiamato "Don Nereo", o "Zio Barba", fu l'inizio della fine della paura. Gesù mi ha aiutato, ha ascoltato le mie preghiere. Una volta però sono stato scorretto, perché nel nick misi il mio nome in un altro modo, ma fortunatamente quella domanda non fu accettata, ed io ora sono pentito, e giuro che l'ho fatto una volta sola, poi usai sempre il mio vero nome "Salvatore", ma chiedo scusa per quell'unica volta. Don Nereo, lei mi ha salvato da un qualcosa che voleva distruggere la mia fede, mi ha risposto anche quando un'altra persona avrebbe perso la pazienza. Forse per lei questo è niente, ma per me vale tanto. Sono contento di averla conosciuta, Don Nereo. Sono contento di poter parlare con lei, sono contento di sentire la sua saggezza.

Vorrei dire tanto altro... ma sono così contento che non so esprimerlo in parole.


Dio, Gesù, La Vergine, I Santi, I beati e tutti coloro che sono in paradiso la benedicano, ed io personalmente le auguro una lunga, anzi lunghissima VITA!!!


GRAZIE DON NEREO!!!


Questa domanda fa riferimento a una richiesta precedente
#1120 Il 20/06/2019 Salvatore di 17 anni ha scritto:
Reverendo, un grazie per tutto, e grazie anche per... LA PAZIENZA!

Vorrei condividere con lei un evento che mi ha scandalizzato un poco, tratto da un racconto che lessi su un forum, prima di iniziare le dico che non è un fatto recente, ma di circa 30-40 anni fa...

"Ero tornata da una serata di giochi, ed ero in corsa per la confessione ero vestita un po' trasandata e ricordo la "grinta" del prete di allora nel rincorrermi, prendermi per un orecchio e trascinarmi all'uscita dicendo 'Ti sembra modo di vestirti per venire in chiesa? Fila a casa a cambiarti!!!' "

Ecco... lei deve sapere che nutro profondo rispetto per i sacerdoti, perché sono coloro che salvano le anime tramite la confessione. Ma se ci fossi stato io avrei detto al prete di fermarsi e gli avrei detto: "Lasci che i bambini vengano a Dio" (certo con molta calma senza urlare/mancare di rispetto).

Lei che farebbe? Se dovesse per assurdo succedere in qualche chiesa dove vado io, che dovrei fare?

La domanda che le faccio è questa:

Può un laico ammonire un sacerdote? O dirgli che sta sbagliando?


Grazie.

#1119 Il 19/06/2019 Sabina di 22 anni ha scritto:
Domanda privata

#1118 Il 18/06/2019 UnNickRandom05 di 14 anni ha scritto:
Ciao, io sono sempre stato (e sono ancora) ateo, la mia famiglia, però, è cristiana e a me va bene così, ma i miei quando dicono agli altri che sono ateo lo dicono con un'aria annoiata e delusa, cosa posso fare?

Pagine:
« - < - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - > - »