Il Gomitolo


Il blog

Hai mai sentito parlare dei blog? Sono diari in cui puoi raccontare le tue esperienze: una giornata particolare, un pensiero, ecc... Questo è il blog di CaGnoLoSha. Se preferisci puoi leggere i post di tutti in un'unica pagina.

CaGnoLoSha ha scritto 14 post nella categoria Pensieri

Faccine: sì (cambia)
Stili e colori: sì (cambia)

Dipende da te

scritto da CaGnoLoSha il 04/02/2019 alle 21:42

Ehy gente. Pur avendo vissuto solo una durata breve della vita fino ad ora; ho ricevuto molte botte e ho visto così tanti botti da credere di aver vissuto molto più di 17 capodanni.
L'anno scorso mi mettevo a piangere in continuazione. È stato proprio quando credevo che il peggio fosse finito, che è iniziato il vero inferno.
Ma in realtà, è stata colpa mia. L'ho deciso io.
Oggi per un attimo mi sono sentita abbandonata. Mi sono sentita abbandonata dal resto del mondo, come se per un momento fossimo stati un tutt'uno indissolubile e l'attimo dopo io fossi entrata in una sorta di dimensione apparte, che non c'entrava nulla.
Il cuore ha iniziato a battermi forte e quasi lo sentivo nelle orecchie. Stavo per piangere, proprio come adesso, e avevo paura.
Ma è da troppo tempo che sto soffrendo inutilmente, solo perché non ho il coraggio di essere felice.
Le emozioni non si possono controllare, ma si possono vivere.
E la vita non si può controllare, ma si può vivere.
E il modo in cui la viviamo, dipende solo da noi.
Dipende da me, è vero. Dirlo fa uno strano effetto. Domani mi alzerò e prenderò il mondo in mano senza aspettare che prima mi schiacci.
Domani mi alzerò.
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Sto respirando

scritto da CaGnoLoSha il 09/01/2019 alle 20:00

Ciao a tutti.
Poco fa mi sono emozionata per il semplice fatto di star respirando. Cioè, io durante il giorno penso ad un sacco di cose e mi faccio un sacco di paranoie sul futuro quando non mi rendo conto di star facendo una cosa incredibile: respiro
Come quando i pesci sott'acqua vivono grazie all'acqua, noi respiriamo tantissima aria. È come se per vivere dovessimo bere un sacco di acqua (e infatti è anche così).
So che è strano, ma sentire di star vivendo grazie all'aria è impressionante. Senza l'aria non vivremmo più.
Noi ora viviamo perché respiriamo, altrimenti non ci saremmo.
Quindi respiriamo ogni secondo della nostra vita!
Bene ho finito. Ciao :cuoricini:
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Un messaggio per voi

scritto da CaGnoLoSha il 13/09/2017 alle 00:52

Sapete, io sono diversa da tante tante persone, e non conosco il motivo.
Sono diversa dal resto delle altre persone che non ci pensano un minuto in più a spezzare una foglia già fragile di suo,
sono così diversa da chi neanche ci fa caso a ferire il cuore di qualcuno.
Io non lo so perché sono così diversa, diversa da chi non si mette nei panni degli altri e riesce a prendere tutto con una leggerezza così intensa ma così intensa da apparirmi quasi insostenibile.
A volte mi sento cattiva, penso di poter fare di più e di non essere abbastanza buona
eppure infondo so di non esserlo, perché penso che tutti nel proprio profondo abbiano un lato buono e uno cattivo.
E io è da quando sono più piccola che ho nel sangue questo irresistibile desiderio di salvare chiunque...
Attraverso parole, sguardi o canzoni, io sento di dover dare un messaggio, non so a chi e non so come
e non lo so il perché in me prevalga di gran lunga il lato buono, non so per quale motivo riesca ad amare qualsiasi essere in una maniera così bella da farmi innamorare dell'amore stesso
ma mi dispiace, io proprio non riesco a vedere diverso da me una persona che è nato per genetica con la pelle scura perché mi viene in mente sempre, in ogni momento, che il fatto che io abbia la pelle bianca e i capelli castani o gli occhi grandi sia solo una delle miliardesime di coincidenze avvenute per puro caso.
Io proprio non ci riesco a buttare un cane per strada se quando ne guardo uno negli occhi, vedo una parte di me stessa.
Proprio non ci riesco a ferire un padre che ha ferito fin troppo, troppe persone.. perché per quanto io possa provare odio, nonostante tutte le occasioni che mi si possano presentare davanti, non riesco a coglierne nessuna, perché non riesco a non vedere della luce in chi ne ha tanta da tirarne fuori.
A volte mi sento diversa dal resto delle altre persone, così egoiste da uccidere un animale solo per una pelliccia,
e poi c'è chi lo fa anche per puro divertimento..
ma allora perché io mi sento calpestata se per caso, per sbaglio, calpesto un fiore?
Io sono un po' diversa,
ci sono persone che sparlano e poi si riparlano solo per paura di rimanere sole.
Ci sono persone incoerenti, che oggi ti amano e domani neanche ti guardano,
c'è chi ti pugnala alle spalle dopo averti usato in tutti i modi, e chi vuole esserci solo quando nessuno è lì per lui, perché tu ci sei sempre e lui questo lo sa.
Ma in alcuni momenti mi sento estremamente fuori luogo, nei discorsi di tutte le altre persone
sei diversa, sei buona, sei timida, sei sbagliata..
Una volta davo peso a chi pesava questa mia diversità, mentre ora riesco a prenderla quasi nella stessa e identica leggerezza in cui loro prendono il resto del mondo,
ed è proprio grazie a questa leggerezza che ho compreso finalmente.
Il messaggio che sentivo di dare al mondo è questo, amatevi.
mentre quello che il resto del mondo provava a darmi
è un po' lo stesso,
amati.
Ci sono persone esattamente come me, così sensibili. In grado di ascoltarti e di non pensare solo alla propria sopravvivenza.. ci sono persone che sanno essere sé stesse e che si domandano perché il resto del mondo sia così diverso.
Tutte queste persone le ho conosciute proprio qui, e la bellezza che ho visto in loro è stata così abbagliante ma così abbagliante che è stato immediato per me farle entrare nel mio cuore, nonostante già a quella piccola età sapevo, infondo, che prima o poi il mio cuore sarebbe stato ferito in un qualche modo... perché io sono stata tante volte, nella mia testa, immatura, e il tempo passa: qualcuno se ne va e poi non ritorna più.
Ma la luce che ho visto in molti di voi, nelle vostre storie e in ciò che ho percepito, mi ha colpito tanto e mi ha fatto scoprire che nel mondo c'è davvero qualcosa di più di una famiglia che non ti capisce, di una scuola che non ti considera e di un mucchio di persone finte che non sanno quanto vali. Mi avete fatto orientare molte volte nei momenti in cui nella mia mente era più facile perdersi che trovarsi e nonostante io fin troppe volte abbia deciso di perdermi, mi sono sempre ritrovata in voi.
E non mi importa di cosa voi pensiate di voi stessi o di qualsiasi cosa abbiate mai fatto, io rimarrò sempre della mia idea.. grazie a voi ho scoperto che ci sono altre persone nel mondo, persone davvero coerenti e sincere,
tanto buone quanto forti
e la frase che più mi ha aperto gli occhi, grazie ad una persona importante, è stata proprio questa:
solo tu puoi scegliere chi essere.
Non so come prenderete ciò che ho scritto, forse qualcuno la troverà una cosa molto banale e stupida, e penso che molti di voi neanche lo leggeranno, perché so che ad alcuni non sono rimasta impressa come loro lo sono stati per me... ma non mi importa, l'unica cosa che volevo dirvi è che vi voglio molto bene davvero, e dico proprio a tutti. È una cosa che non ho avuto mai modo di dirvi, soprattutto in questi ultimi mesi, nonostante sia qui da quando il gommy è nato.
Quindi tenetelo a mente sempre, nei momenti belli o difficili: io ho visto qualcosa di bellissimo in tutti voi e volevo solo farvelo sapere.
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

20 luglio 2017

scritto da CaGnoLoSha il 20/07/2017 alle 22:21

Viviamo in un mondo così piccolo e allo stesso tempo immenso. Basta questo per renderci grandi?
È a questo pensiero che mi rivolgo, ogni volta che qualcosa sembra rivolgermisi contro. Questo è perché siamo umani, con delle ferite, dei pensieri e delle parole; spesso in grado di ferire come spade, spesso in grado di correrti dietro più veloce di quanto tu stesso possa fare con il tempo.
Ma quando il tempo si ferma e sai che  qualcuno, in questo mondo, non può più mutare, interagire, correre o lasciar scorrere?
Succede che ti fermi un po' anche tu.
E quando è proprio quel qualcuno a decidere quando e come fermare il proprio tempo?
Quando è proprio lui a scegliere di far crollare la sua vita, convinto sia stata essa ad averlo fatto crollare già da tempo prima?
Succede che ti senti un po' crollare anche tu.
Ed è con queste parole che ti voglio salutare, Chester, nonostante non le leggerai mai, non le conoscerai mai, né le ascolterai mai.. eppure io ti ho ascoltato così tante volte che ogni qualvolta mi risuccederà, mi sembrerà così strano sapere che quella voce non può più parlare, non può più cantare.
Penso tu sia stato davvero "grande", con il tuo successo. Ma basta questo per renderci grandi?
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Lettera ad una migliore amica

scritto da CaGnoLoSha il 14/04/2017 alle 14:18

C'è una sera che non dista molto da oggi che ricorderò sempre molto bene, perché non credo di aver sperimentato mai una sensazione così strana, anche se chissà quante altre volte la proverò in futuro; sia per esseri umani che per altri esseri.
Dopo 5 anni passati insieme, ci siamo improvvisamente ritrovati la sera del 4 aprile 2017 sotto il tavolo della cucina. Non perché volessi effettivamente stare lì, ma perché tu non riuscivi più ad alzarti e io volevo solo stare con te.
Quindi ci siamo ritrovati lì, sotto lo stesso tavolo dove spesso ti rifugiavi appena sei venuta, sotto quello in cui sei anche andata via.
Ci siamo ritrovati lì con te che non ci vedevi più, e con me che sapevo che di lì a pochi giorni non ti avrei più vista. E anche tu lo sapevi, meglio di tutti noi.
Con te che ancora riuscivi a sentire la mia voce, e con me che ad un certo punto ho tolto gli auricolari, perché, per quanto doloroso, preferivo ascoltare il silenzioso rumore dei tuoi ultimi sospiri uscire faticosamente.
Ricordo che quello stesso giorno, a pranzo, io ti ho chiamata e appena hai sentito la mia voce ti sei messa a scondinzolare..
E mi sono svegliata, due giorni dopo.
Ti ho chiamata e non mi riconoscevi più.
Non sentivi più neanche la mia voce, e guardavi in un punto fisso.
Poi sono andata a scuola, sono tornata e non c'eri più.
Ed è strano adesso ogni mattina svegliarsi, cercarti e
ah
ma tu non ci sei più
Scusa, a volte me ne dimentico
Non mi sveglierò mai più trovando te ai piedi del mio letto, non mi sveglierai mai più la mattina presto; e nelle notti in cui mi sveglierò perché sarò troppo triste a causa di questo stupido mondo, non ci sarai più tu a farmi compagnia.
Non ci sarai mai più? Non ti vedrò mai più?
E tu mi vedi?
E tu ci sei?
E non soffri più, vero?
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Cos'è sbagliato?

scritto da CaGnoLoSha il 07/02/2017 alle 21:52

Ho notato che sin da quando siamo piccoli gli altri cercano, anche involontariamente, di insegnarci ciò che hanno insegnato a loro; cercano di insegnarci ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
E non so se avete notato, ma la società cerca sempre di più di proporre lo stereotipo del ragazzo socievole ed estroverso; quello che non ha paura di dire quello che pensa e che è sempre felice e sorridente.
Io, essendo sempre stata molto, per gli altri anche troppo, timida ed insicura, ho sempre sofferto tanto di questa cosa.
Sapevo di essere timida, dato che tutti, a partire dai miei genitori e a finire dalla psicologa da cui andavo proprio per questo motivo, amavano farmelo notare, più che altro pesare; ma non sapevo cosa fosse la timidezza.
Non capivo il perché io fossi così timida, sapevo solo di provare una grande paura in presenza di altre persone: paura di essere giudicata, delusa o ferita.
Sapevo solo che, in ogni caso, era sbagliato: mi hanno insegnato che la timidezza è sbagliata e iniziando ad odiare questo lato di me, sono finita con l'odiare completamente me stessa.
Con il tempo sono migliorata un sacco: se prima ogni volta che mi trovavo in mezzo a tante, troppe persone, una sensazione di disagio mi assaliva a tal punto da sentirmi  soffocare e formicolare le mani a causa dell'ansia, ora mi è quasi indifferente e riesco a camminare tranquillamente.
Quello che però mi fa rabbia, è il fatto che qualcuno si senta in diritto di dire cos'è sbagliato e cosa non lo è: quante volte ho sentito qualcuno dirmi "non devi essere così timida, è sbagliato"
Quante volte i miei genitori mi hanno detto che mi vorrebbero diversa?
Quante volte, dall'anno scorso, qualche persona, con un po' di stupore e una felicità che a me ha trasmesso solo tanta rabbia, mi ha detto:"ti stai finalmente sbloccando"?
È solo quando ho provato ad accettare un po' la mia timidezza, nonostante nessuno l'accettasse, che si è fatta sentire sempre meno. Credo sia così con ogni difetto.
Nessuno è sbagliato, nessun lato caratteriale è sbagliato; bisognerebbe amarsi sempre e comunque, perché ciò che è veramente sbagliato è fare il contrario.
A volte pensiamo che amarsi sia un segno di egoismo, che ci sia qualcosa di male nel volersi bene.
Invece, per quanto difficile possa sembrare, è la cosa più giusta e sensata che possiamo fare nei nostri confronti...
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

I topi e l'attrazione

scritto da CaGnoLoSha il 10/07/2016 alle 12:13

L'attrazione è una cosa molto strana, non decidiamo noi di essere attratti, da chi essere attratti, e chi attrarre.. c'è chi prova attrazione per le persone di genere femminile e chi per quello di genere maschile, chi per entrambi e poi c'è chi non prova attrazione per nessuno (ma non ne so molto su questo quindi vado avanti prima di dire cavolate u_U' )
Solo che a me questa cosa sembra troppo falsa e brutta, secondo me non si può chiamare "amore" una persona che non decidi tu di amare... soprattutto se questo amore è condizionato.
Se la persona per la quale provi attrazione non ricambia, tu provi sofferenza, e a me questo non sembra amore... credo che il vero amore sia desiderare la felicità dell'altro, ma se vogliamo che anche l'altro sia interessato a noi, stiamo desiderando la nostra felicità, e quando amiamo qualcuno dovremmo essere felici che lui sia felice.
E' difficile ignorare la persona da cui siamo attratti, dato che ogni volta che ci siamo vicini è come se ci fosse un topo nel nostro stomaco che non sa dove andare :ratto: (forse sono i topi a decidere per chi dobbiamo provare attrazione), e il desiderio che ci sia un topo anche nello stomaco dell'altra persona è tanto... XD (topi mettetevi d'accordo), però a me non piace questo strano meccanismo umano che ci comanda e ci impedisce di vivere serenamente ç_ç
Di solito le persone prendono tutto questo in modo molto più sereno pensando che questo si chiami amore e che sia bello e blablabla ma io mi sono sempre sentita un robot telecomandato da... da un topo :ratto:
Ho finito, questo è un argomento su cui ho riflettuto molto in questi ultimi giorni, e la conclusione a cui sono arrivata è: i topi conquisteranno il mondo :lunanuova:
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

I ricordi e i miei pensieri notturni

scritto da CaGnoLoSha il 29/12/2015 alle 23:59

Caro blog,
È bello tornare nel passato a volte, ma a me fa tanto male. Semplicemente ascoltando una canzone che ascoltavo da più piccola, io mi sento male fino al giorno dopo. Semplicemente camminando per strada e sentendo per caso l'odore di qualcosa che mi fa tornare indietro nel passato in un momento ben preciso, mi viene nostalgia e mi sento male fino al giorno dopo. Io penso di essere molto legata al passato.
Anche semplicemente leggendo vecchi messaggi in bacheca mi inizio a sentire male, ma non per qualcosa in particolare, solo perché non mi piace il tempo e non mi piacciono i cambiamenti. Non potrebbe esistere solo il presente?
A volte vado nella mia pagina, e vado a rivedere i regali virtuali che mi hanno fatto molto utenti, chi ai miei compleanni, e chi per giorni qualsiasi..
La maggior parte di questi utenti non viene più come prima, c'è chi viene ancora, c'è chi c'è e c'è chi invece non c'è più.
Io, essendo troppo legata al passato, quando sarò adulta penso che non considererò mai il gommy come un qualcosa del passato legato alla mia infanzia e adolescenza, mi sentirei troppo male. So che è strano XD continuerò sempre a considerarlo come un qualcosa del presente, anche se avrò 102 anni. (E se sarò viva.. Spero di no :prrr: )
Io non riesco a capire come gli altri riescano a distaccarsi così facilmente dalle cose, io mi affeziono sempre a tutto. Forse è perché sono troppo sensibile io blog? Oppure è perché chi non c'è più non c'è mai stato?
Credo entrambe le cose.
Mi affeziono proprio a tutto, e me ne rendo conto quando le perdo. Ad esempio, la casa in cui stavo quand'ero più piccola non mi piaceva per niente. Ora quando a volte ci torno mi viene la nostalgia, e vorrei tornarci, ma provare nostalgia è normale per tutti. Anche la casa dove abito ora, pensandoci, quando sarò grande, mi mancherà tantissimo. Mi manca anche il computer (si è rotto) ma non solo perché era più comodo usarlo rispetto al cellulare, a me manca sedermi sulla sedia, premere il tasto del computer e sentire un po' male al collo dato che il monitor del computer non era proprio avanti a me, e dovevo girare il collo verso destra. E poi si, mi manca anche perché era più comodo del cellulare XD mi manca la televisione che avevo da più piccola, che non si vedeva molto bene, mi manca vedere il mondo di Patty e flor XD nonostante ora non mi piacciano molto.
Poi ci sono le sensazioni.. Quando vado ad esempio a scuola, sento (come tutti) una sensazione e un'atmosfera diversa rispetto a quando sono a casa, o a quando sono in qualsiasi altro luogo, e quando mi viene in mente quel genere di sensazione mi viene molta nostalgia. O_O e poi mi confondo. Forse sto dicendo tante cose stupide t_t ma io vivo legata ai ricordi e alle sensazioni passate. Forse non dovrei ma non riesco D: Dovrei pensare al presente.
C'è una cosa che però non mi manca per niente.. È l'unica, e sono i litigi dei miei genitori. Quelli non mi mancano XD (e meno male O_O )
Mi mancherà anche questo post blog, perché lo sto scrivendo ora ma nel futuro non lo scriverò più. Mi mancherà anche questo giorno.. Il penultimo dell'anno. Però ora la smetto, ancora devo vivere questo giorno e già mi manca O.Otorno nel presente :pasqua:
Buon 30 Dicembre 2015 blog :)
:cagnolino:
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Ognuno è maschile o femminile a modo suo

scritto da CaGnoLoSha il 10/07/2015 alle 23:17

Una mia amica da poco si è tagliata i capelli e si è fatta la cresta, perché dice che vuole essere un maschio XD ora tutti la prendono in giro alle spalle, ma a lei non interessa niente del parere degli altri. E' più piccola di me di 3 anni, ma è davvero troppo troppo simpatica! XD spero che crescendo non cambi in peggio e che mantenga la sua personalità sincera..
Questo mi ha fatto pensare al fatto che sembra che chi è maschio deve comportarsi e vestirsi in un modo e chi è femmina in un'altro..
Mi hanno detto che una ragazza per essere femminile deve per forza truccarsi, indossare tacchi, indossare vestiti, avere i capelli lunghi, avere unghie lunghe con lo smalto, indossare gli orecchini..
Oppure mi hanno detto che un ragazzo deve per forza essere forte, non piangere mai, giocare a calcio e blablabla..
Secondo me non è così, ognuno è maschile o femminile a modo suo..
Non è vero che solo i maschi possono giocare a calcio o che devono giocarci per forza, che le ragazze devono per forza truccarsi(ormai al giorno d'oggi sembra una cosa d'obbligo), che solo i maschi possono avere i capelli corti, che solo le femmine possono avere i capelli lunghi..
Chi ha detto il contrario di ciò che ho detto io?
L'avranno detto tanti, ma questa è solo una loro opinione, esattamente come la mia.. ma mi sembra che la loro sia diventata una legge!
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

In questi giorni..

scritto da CaGnoLoSha il 27/05/2015 alle 01:31

Caro blog,
In questo momento, in cui sto scrivendo queste parole, sono le 00:06, ed è il 27 maggio.
Forse è un po' tardi per me, ma non riesco a dormire..
Questo è un periodo strano per me, succedono tante cose, soprattutto in famiglia, ma sapevo che maggio sarebbe stato il mese più difficile.. Manca poco alla fine della scuola, e non starei più in classe con quelle tredici persone tutte cambiate, tutte finte..
In prima media stavo benissimo, nonostante non conoscessi nessuno mi trovavo bene con tutti, tranne con due persone ed ero felicissima. In seconda media la maggior parte di loro sono cambiati e io ci stavo male per questo motivo, mi prendevano spesso in giro, ma "è stata anche colpa mia" mi dicevo e mi dico ancora, perchè forse è vero..
Quest'anno le cose sono peggiorate, già dal 2° giorno di scuola e io non so veramente come abbia fatto a sopportare tutto questo, io non so come faccio a trattenere le lacrime e a non scoppiare a piangere nel bel mezzo della lezione mentre vedo Federica e Gianmarco fingere di essere altre persone solo per essere uguali agli altri.. io lo vedo che fingono, si nota benissimo e non l'ho notato solo io. A me mancano tutti e due, mi manca la Federica buona e gentile con la quale non avevo molta confidenza ma che mi aiutava e mi difendeva, e ora è diventata quella che quando gli dici "ciao" ti guarda male senza dirti niente, che prende in giro gli altri e che dice mille parolacce al secondo.. Mi manca il Gianmarco amichevole con tutti, mi manca Gianmaria, mi manca Giorgia.. e infine mi manca me stessa, quella che non scriverebbe nemmeno per sogno tutte queste parole
Loro sicuramente nemmeno si immaginano che io stia pensando a loro in questo momento, forse pensano che a me non importi assolutamente niente di loro.. invece li penso molto più spesso di quanto si immaginano.
Quest'anno tutto è cambiato, e tutto continuerà a cambiare.. perchè non riesco mai ad accettare i cambiamenti? In questi giorni mi sono stufata e ho iniziato a guardare tutto quello che mi succede, ma senza fare niente. E' come se avessi smesso di essere la protagonista della mia vita. Non so se sbaglio..
In questo post volevo ringraziare tutti voi, perchè senza l'allegria di francy, senza le sagge parole che mi ha detto Delia in questi 3 anni(mi pare) che ci conosciamo, senza orsa(che non viene da tanto ç_ç) che dicendo "cagnolosha è troppo lungo.. ti chiamerò cagny *-*" è stata la prima del gommy a chiamarmi così, senza kia, senza laura, senza sofi, senza polpo XD , senza fantasmino XD , senza orco, senza prugna, senza gallina, senza save, senza kika, senza draghy, senza ics, senza fogny, senza il coraggio di rosy e di tutti voi, senza eva, senza pigna, senza marty, senza yasmin, senza mary, senza ari, senza alessia, senza simo e senza chiunque altro filo del gomitolo io forse non so se avrei sopportato questi anni o questi giorni che sono stati davvero brutti(e non è ancora finita), sia per la scuola che non, anche perchè io faccio una tragedia per tutto.. e senza Denise(d-o-l-c-e) oggi forse non avrei passato una bella serata.
Ora è il 27 maggio e sono consapevole di essermi rovinata da sola 3 anni di scuola a causa della mia timidezza, e mi dispiace anche di averli rovinati alla mia compagna di banco.. Forse se fosse stata solo amica loro e non mia ora le cose sarebbero diverse per lei.
Scusate.. stavo ascoltando musica e mi sono venute in mente tutte queste cose e ho voluto scriverle.
Vi voglio bene, sono felice di avervi conosciuto.. grazie a tutti di essere qui e di rendermi felice, grazie anche a chi non viene sul gommy da tantissimo tempo e a chi non vuole più venire.. anche a chi ho conosciuto oggi pomeriggio, anche a chi ancora non conosco :)
Si è fatto troppo tardi, devo andare a dormire.. buonanotte blog :*
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Essere umani

scritto da CaGnoLoSha il 08/04/2015 alle 01:08

Caro blog,
Questo è uno dei miei post noiosi fatti durante la sera, il momento del giorno per me di riflessione, in cui mi metto davanti al computer ed escono fuori i miei pensieri più profondi e più strani.
Anche la mattina, come la sera, per me è un momento importante di riflessione XD Stamattina pensavo a questa società e al fatto che la normalità non esiste, intendo nei modi di comportarsi o di vestirsi ecc.., poi ci sono cose molto più importanti di queste.. e me ne sto rendendo conto ora per fortuna, grazie a molte persone. Molte volte quando le persone assumono un atteggiamento scorretto, si usa dire ''queste non sono persone, ma animali!'' in senso dispregiativo, invece secondo me queste persone è proprio dagli animali che dovrebbero imparare a comportarsi. Io mi trovo molto meglio con i miei cani e gatti che con certa gente..
Per esempio, il comportamento di una persona è una delle cose più importanti della bellezza estetica che questa società sembra ci voglia imporre. Non dico che bisogni comportarsi in maniera correttissima, non si può, siamo esseri umani, sbagliare è umano.. ma l'educazione e il rispetto nei confronti degli altri è importante a mio parere. Anche la coerenza, la sincerità e l'amore.. io non so cosa sia l'amore, ma voglio imparare cos'è. Però so che cos'è il voler bene.. certe volte vorrei essere perfetta e riuscire a voler bene e a perdonare tutti.. ma sono umana, non posso. Però con il tempo posso provare a imparare a perdonare e a voler bene tutti incondizionatamente. Il tempo è molto prezioso..
Molte volte si vogliono fare grandi grandi progetti, e ci dimentichiamo di compiere piccole azioni, tipo una carezza o un abbraccio, che possono fare anche molto di più.. però certe cose che definiamo semplici, tipo queste, in alcuni casi sono molto più difficili di quello che sembrano.
E' l'una di notte blog.. fortunatamente dopo(avevo scritto domani :prrr: )  non posso andare a scuola, però penso di dover concludere questo post, anche perchè non ho nulla di interessante da dire. Anche se non è che quello scritto sopra di me sia poi così interessante.. :°D
Buonanotte blog :angelo:
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Le persone

scritto da CaGnoLoSha il 07/03/2015 alle 22:57

Le persone speciali non sono quelle conosciute da tutto il mondo(certo, dipende), non sono quelle che hanno tantissimi soldi, non sono quelle persone ritenute 'irraggiungibili', non sono quelle con gli occhi azzurri, i capelli biondi e le labbra carnose..
Le vere persone speciali non le possiamo conoscere, perché sono quelle che anche senza dircelo ci pensano e magari senza saperlo facciamo tanto per loro, anche da un semplice gesto, uno sguardo o una frase che cambia la vita.
Questo me l'ha fatto pensare la mia professoressa di italiano l'altro giorno, quello era un periodo dove mi sentivo sempre fragile e pensavo a quanto sarei voluta essere forte senza aver paura di niente, e mentre spiegava una poesia di Alessandro Manzoni mi ha guardata e ha detto 'Alessandro Manzoni ha paura a differenza degli altri, però non c'è nulla di male, perché la paura è umana'' e non era la prima volta che succedeva XD è come se sapesse quello che pensavo da un semplice sguardo!
Le persone speciali sono quelle lontane chilometri da noi, ma nonostante questo ci ascoltano più loro di quanto ci ascoltino certe persone vicinissime fisicamente.
Sono anche quelle che con una frase ti fanno riflettere per anni, sono quelle che ti fanno sentire bene, sono quelle che fai sentire bene.
Sono quelle senza capelli, Sono quelle che anche se non hanno un braccio ti abbracciano, anche se non hanno una gamba camminano e anche se sono tristi sorridono.
Sono quelle che in questo momento non sanno dove dormire.. Sono quelle che ora stanno sorridendo, sono quelle che ora stanno abbracciando qualcuno, sono quelle che ora stanno piangendo, sono quelle che stanno leggendo questo post, sono quelle che non si sentono speciali, sono quelle che si sentono inutili..
Sono quelle che nessuno ritiene nè belle nè importanti e nè speciali.. Ma tutti siamo tutte e tre queste cose, anche se a volte non ci sembra. Certo, non so se ho ragione, è solo un mio pensiero personale XD Ma io la penso così..
Buonanotte blog :)
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Buonanotte e buongiorno

scritto da CaGnoLoSha il 19/08/2014 alle 04:14

Caro blog, di sicuro in tantissimi a quest'ora staranno dormendo nel loro letto caldo, ma non è detto: c'è anche chi sta morendo di freddo, chi sta lavorando e chi non riesce a dormire come me. Forse non dovrei scrivere a quest'ora, quindi scusami XD ma non so cosa fare.. Ultimamente penso che sia tutto ingiusto su questa terra, magari sappiamo più di quanto crediamo di sapere, però ci hanno portato qui senza Sapere o ricordare chi siamo, dove siamo, cosa dovremmo fare e dove andremo.. È anche bello perché è una sorpresa ma come può essere bella può essere anche brutta. Mi sono svegliata poco fa con un dolore ai piedi.. Ed è stato bruttissimo perché era talmente forte che mi sono messa a piangere e non riuscivo ad alzarmi, mi sono fatta un sacco di paranoie esagerando XD spero di non fare lo stesso oggi. Io posso vivere senza una mano ma non senza i piedi >_< mi dispiace per chi è stato meno fortunato e non ha una gamba o un braccio.. Ma grazie a loro sono molte cose e spero di trovare il modo di ringraziarli un giorno, e non solo a loro.. Ok XD forse non si è capito molto. Ti saluto blog, si è fatto troppo tardi e devo andare a dormire. Buonanotte, o buongiorno?
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!

Inventarsi le cose

scritto da CaGnoLoSha il 14/04/2012 alle 19:58

A volte mi chiedo perchè molta gente inventa bugie su una persona e le dice agli altri così in modo che litighino, quella persona su cui ha inventato le cose non starà più con  chi si è inventato le cose e prima o poi rimmarrà da solo chi si inventa. Non capisco che senso abbia rimanere da soli quando ci sono tantissime persone da volere bene, da amare e da rispettare; perchè fare del male quando possiamo volerci tutti bene?
Una cagny con l'espressione di sasso :pasqua:
Bau!