Il Gomitolo


La posta del cuore

#2416 Il 19/05/2016 -*Ireneviolafly*- di 10 anni ha scritto:
Cara Zia Cris aiuto adesso ti spiego:
Tutto è iniziato martedì scorso che praticamente stavo evidenziando le riviste con due mie amiche, i miei compagni stavano giocando a un gioco che si chiama "tira o rischia" (praticamente tu devi tirare i dadi e vai avanti dei numeri che dice il dado e trovi scritto tira oppure rischia se c'è scritto tira devi girare una rotellina che ti fa tipo -30 oppure +2 devi andare avanti o indietro invece se capita su rischia devi baciare un nostro compagno :|  ).
Io sono nata un pochino sorda quindi porto gli apparecchi acustici e dopo cinque anni non avevano mai urlato così forte urlavano come se qualcuno li stesse torturando e praticamente si sono messi litigare.
Quando l'insegnante ha urlato che dovevamo andare in mensa a mangiare mi sono spaventata hanno iniziato a urlare loro e tutte le altri classi ho iniziato a cadere.
Siamo scesi e io ho chiesto se potevo andare in bagno sono andata nello "stanzino del gabinetto" e ho sussurrato cose che vorrei tenere private sono uscita e andata al mio posto nel mio tavolo.
ho meso le mani sulla testa e ho iniziato a respirare male   i miei compagni hanno iniziato a chiamarmi una mia amica mi ha detto irene bevi e respira.
E' arrivata l'insegnante mi ha portato con la mia amica di sopra nel lettino sono stata li venti minuti non respiravo e gelavo tremavo e  stavo svenendo.
E' arrivata mia mamma sono tornata casa e dopo mezzora mi sono sentita bene.
IL lunedì c'era la giornata sportiva.
abbiamo fato le varie cose alla fine quando c'è stato il mio momento dovevo fare la resistenza l'ho fatta all'inizio ho iniziato e stavo per svenire allora ho solo camminato quando sono arrivata una staff mi ha presa mi ha tranquillizzata ma non ci è riuscita sono venuti gli insegnatnti e gli altri staff e mi hanno sdariata con le gambe in su.
Sono andata in ambulanza e sono stata malissimo.
ddopo una mezzoretta soono stata con l'insegnante e poi quando soono andata alla scuola e sono stata bene.
La nostra insegnante di geografia ogni regione ci deivide in gruppi e dobbiamo fare una presentazione su quella regione.
Io faccio la sicilia con alcune compagne che mi odiano; praticamente da brava migliore amica la mia migliore amica mi ha detto un loro discorso con lei e le compagne del gruppo dove io non c'ero.
Una che chiamerò S. ha detto: -mamma mia io non ci ho voglia di stare con irene (io) perchè non capisce mai e poi è stupida- e la mia best ha detto: -e spiegateli le cose- ma S. -no ma lei è stupida e non capirà mai- la mia (per adesso) ex migliore amica ha detto -ma poi scusa non sa niente della sicilia (perchè sono nel gruppo perchè tutta la mia famiglia è siciliana) poi lei è insopportabile E' DA PRENDERE IN GIRO- le compagne del gruppo -brava!-.
Dopo che questa mia amica mi viene uno di questi attacchi che sono spiegati sopra.
Cosa faccio?

La mia risposta:

Cara ireneviolafly,la situazione che vivi è da tenere sotto controllo,ma da sola non puoi farcela. Chiedi sempre l'aiuto delle insegnanti e della tua famiglia. Per le cose che dicono le compagne del gruppo parlane con la mamma e chiedile di intervenire presso le tue maestre.
Ciao!!!!

zia Cris


Consigli e cose utili

  • Prima di fare una domanda guarda se altri ne hanno fatta una simile.
  • Anche se non hai problemi leggi questa rubrica: conoscendo le esperienze degli altri affronterai meglio le tue!
  • Se ne hai voglia, puoi parlare di amicizia, amore e famiglia anche nel forum!
  • Puoi anche condividere una tua esperienza nel blog!
  • Guarda le schede quasi didattiche di zia Cris: potrebbero servirti!

Informazioni su questa rubrica