L'angolo della scuola

Bacco e Arianna

#421 Il 22/04/2012 Ylenia di 12 anni ha scritto:
Ciao viki...!! come va??
Senti una cosa. Scusa se ti disturbo ma mi potresti dare qualche informazione su Bacco e Arianna?

Grazie mille... Ti voglio bene!
Ciao!

La mia risposta:

Ciao, tutto bene grazie e non disturbi ;)

Bacco (conosciuto anche come Diòniso, Iacco, Bròmio): è una divinità della fecondità del suolo e di tutte le forze germinative (cioè nascita dei semi) e in particolare della produzione di vino (si pensa sia stato lui l'inventore). E' figlio di Zeus e di una donna mortale Sèmele, viene poi affidato a Ermes (Mercurio) e allevato da Sileno. Si racconta che dopo la scoperta del vino girava di terra in terra insieme a ninfe e satiri cantando e danzando freneticamente.

Si dice che per la sua incantevole bellezza, mentre viaggiava nell'Egeo, era stato fatto prigioniero da dei pirati che volevano venderlo come schiavo. Ma una volta giunto sulla nave il Dio stesso inghirlandinò l'intera nave, le vele erano ricoperte di edere e da queste colava giù il vino. I pirati impauriti si buttavano in acqua.

Il culto di Dioniso è molto diffuso in Grecia ed era collegato con quello di Demetra (anche lei dea della fertilità e del vino) ed era invocato col grido Iacco! Iacco! nei Misteri Eleusini. I misteri si celebravano due volte ogni anno a febbraio dove si celebrava il ritorno di Persefone sulla terra e il ritorno della primavera, a settembre invece si celebrava la ridiscesa di Persefone negli Inferi e quindi il ritorno dell'inverno.

Le feste che però sono proprie e caratteristiche di Bacco consistevano in feste frenetiche dove si beveva vino, si danzava e ci si abbandonava ai piaceri estremi. Partecipavano solo le donne chiamate Baccanti o Menadi.

Ad Atene troviamo 4 principali feste in onore di Dioniso.

Le Dionisie rurali, tipiche della campagna tra dicembre e gennaio dove i contadini cantavano e attori truccati in modo buffissimo mettevano in scena rappresentazioni teatrali (da qui nasce la poesia drammatica).  
Le Lenèe si celebravano nel mese seguente durante le quali si facevano sempre rappresentazioni teatrali drammatiche e c'erano cortei di carri.
Le Antesterie nel mese ancora seguente duravano tre giorni e si celebrava l'apertura delle botti e dei boccali e si beveva il vino nuovo. Era un occasione per bancheggiare insieme.
Le Grandi Dionisie sono simili alle precedenti ma c'è piu partecipazioni di contadini e forestieri; dopo una processione in cui si portava da un tempio all'altro e infine al teatro la statua del Dio, e dopo banchetti, gli ateniesi si affollava nel teatro dove si rappresentavano tragedie e commedie di famosi poeti che raggiavano per dei premi.

Arianna: figlia di Minosse, re di Creta, e di Pasifae, si innamorò perdutamente di Teseo che le aveva confidato il suo obiettivo di uccidere il Minotauro (mostruoso figlio di Pasifae e di un torno mandato sulla terra dal mare da Posidone). Il Minotauro era chiuso in un labirinto voluto da Dedalo in modo che chi vi era entrato per tentare questa grande impresa, non potesse più trovare l'uscita; ma Arianna diede al suo amato un gomitolo di filo che egli, dopo aver fissato all'entrata, lasciò sciogliere lungo il tragitto così che dopo poteva ritrovare l'uscita.

Teseo e Arianna partirono insieme verso Atene, ma durante una sosta l'eroe abbandonò Arianna. La dea triste e ormai sola, vede in lontananza la nave e lunghi sono i suoi pianti. Ma poco dopo Dioniso, pietoso Dio, arrivò sull'isola suonando canti e musiche e dopo aver visto Arianna se ne innamorò e l'amo così tanto che la volle come sua sposa di cui dopo ottenne l'immortalità da Zeus. Inoltre, affinché lei splendesse eternamente nel cielo come una stella, prese la sua corona dalla fronte e la lanciò nel cielo.

Per approfondire il mito di Bacco e Arianna guarda qui:
-mitologiagreca.blogspot.it/2007/07/dioniso-incontra-arianna.html

Spero d'esserti stata utile, ciao!

Fogny

Hashtag automatici: #varie

Se hai fatto tu la domanda oppure hai suggerimenti per Ylenia, rispondi a questo messaggio.
Se hai bisogno di altro, fai una nuova domanda e non collegarti a questa.