Il Gomitolo


L'angolo della scuola

La forma passiva e la forma attiva

#20 Il 18/07/2011 Nikole di 11 anni ha scritto:
ciao fogny ti scrivo perche ho un problemino in grammatica
nel libro delle vacanze c erano 2 pagine su un argomento che non ho capito e ho lasciato in bianco,poi a settembre la prof. ci controllera il libro e poi vedra le pag. vuote e capira che sto iniziando male l anno
l argomento e la forma passiva e attiva li ce scritto ma non ho capito niente...potresti rispiegarmelo con parole semplici e con molti esempi?

grazie

La mia risposta:

Ciao Nikole, stai tranquilla ora insieme cercheremo di chiarire questo argomento importante...

Un verbo è attivo o passivo a seconda della relazione che ha con il soggetto della frase...
Se il sogetto della frase COMPIE l'azione allora il verbo è ATTIVO (esempio= io mangio la mela); se invece il sogetto della frase SUBISCE l'azione allora il verbo è di forma PASSIVA (esempio: la mela è mangiata da me).

Come puoi notare il significato della frase con il verbo alla forma attiva (io mangio la mela) e della frase dove il verbo è alla forma passiva (la mela è mangiata da me) è lo stesso. Devi però ricordare alcune cose riguardo la forma passiva:
1) è caratterizzata dall'ausiliare essere che viene seguito dal participio passato del verbo (è mangiata; è= ausiliare 'essere'; mangiata= participio passato del verbo 'mangiare'); ma puoi anche trovare il verbo 'venire' (esempio: la mela viene mangiata da me)

2) Nella frase con il verbo alla forma passiva il SOGGETTO della frase ATTIVA (io) diventa complemento d'agente (se è una persona che compie l'azione) o causa efficente (se è una cosa/animale che compie l'azione); questo complemento è introdotto dalla preposizione semplice "da".  Quindi nella frase "io mangio la mela" il soggetto è IO; nella frase passiva "la mela è mangiata da me" da me (che era il soggetto IO) diventa complemento d'agente perché IO è una persona (o una fogny a scelta ;)).

Infine, per capire bene la forma attiva e passiva, bisogna anche sapere la distinzione tra verbi TRANSITIVI e INTRANSITIVI perché:
1) I verbi TRANSITIVI hanno la forma ATTIVA e PASSIVA perché l'azione passa direttamente dal 'soggetto' all' 'oggetto' senza l'aiuto di una preposizione (esempio: guardo un film)

2) i verbi INTRANSITIVI hanno la forma ATTIVA ma e sottolineo MA non hanno la forma PASSIVA e in questo caso l'azione non passa direttamente dal soggetto all'oggetto e infatti abbiamo una preposizione (esempio: vado al mare) e quindi un complemento INDIRETTO.

Ricorda però che molti verbi hanno la possibilità di essere sia transitivi sia intransiviti perciò è importante ragionare un attimo sulla frase: se c'è il complemento oggetto (o diretto) è sicuramente transitivo invece se hai un complemento di termine (a chi? a che cosa?) o di luogo (dove?) o di modo (come?) quindi indiretto è intransitivo.

Spero di esser stata chiara... se vuoi puoi scrivermi gli esercizi che non riesci a fare e provo a spiegarteli e li facciamo insieme ok? :)

Fogny

Se vuoi fare una domanda riferita a ciò che ho scritto
o se vuoi aggiungere un consiglio per Nikole, rispondi a questo messaggio.



Una domanda a caso...

L'importanza dello studio

Consigli

  • Prima di fare una domanda controlla se altri ne hanno fatta una simile.
  • Anche se non hai problemi leggi questa rubrica: conoscendo le esperienze degli altri affronterai meglio le tue!
  • Se ne hai voglia, puoi parlare di scuola anche nel forum!

Cose utili

Informazioni su questa rubrica