Il Gomitolo


Spazio lettura

Gli esami di terza media

Alcuni consigli per affrontare con serenità gli esami di terza media.

Articolo a cura di Alessia (Gallina)

Molti studenti delle medie aspettano con ansia il mese di Giugno per cominciare le vacanze estive.

Ragazza non proprio felice

Non si può dire lo stesso per chi frequenta la terza media e deve affrontare i tanto temuti esami...

I professori passeranno gran parte dell'anno scolastico " spaventando" gli studenti parlando principalmente dell'esame orale.

La regola principale è non farsi prendere dal panico, studiare di volta in volta e impegnarsi costantemente lungo l'anno.
Gli esami di terza media non sono così terribili come spesso li dipingono gli insegnanti!

Gli esami sono divisi in cinque (o quattro, a seconda delle scuole) prove scritte e una prova orale.
Le prove scritte sono italiano, matematica, inglese, seconda lingua straniera e le prove INVALSI di italiano e matematica.

La prova di italiano è il tema: verranno fornite tre tracce e vi consiglio di scegliere quella in cui vi sentite più sicuri e preparati. Solitamente ce n'è una facile, una media e una difficile. Una di queste proporrà quasi sicuramente di parlare di uno o più argomenti di attualità, perciò un consiglio è di prepararsi qualcosa già a casa in modo tale da essere pronti. Di solito come traccia facile viene chiesto di scrivere una lettera o una pagina di diario; tracce che di solito vengono svolte durante i normali compiti in classe. Avrete 4 ore di tempo per svolgere il tema.

La prova scritta di matematica consiste nel risolvere due equazione la prima solitamente più semplice e la seconda più complicata; due problemi di geometria solida in cui la prima parte è alla portata di tutti, mentre sulla seconda parte bisogna ragionare di più. Infine, vi è un problema di matematica sui piani cartesiani.
Ci potranno essere anche esercizi che legano la matematica alle scienze come la leva e il fulcro: questo dipende se durante l'anno scolastico questo argomento è stato svolto o meno. La durata di questa prova è di 3 ore.

Lingue straniere (inglese e seconda lingua): in questa prova scritta vengono proposti 2 esercizi a scelta. Il primo esercizio è alla portata di tutti, si tratta della comprensione di un testo: viene proposto un testo in lingua e sotto vi sono le relative domande. Di solito ce ne sono 12 o 14 inerenti al testo e alcune in cui vi vengono chieste riflessioni personali. Rispondere è semplice: basta cercare la domanda nel testo e riformulare la risposta. Il secondo esercizio, invece, è più difficile e solo chi se la cava con la lingua può affrontarlo. Si tratta di scrivere una lettera sugli argomenti che vengono proposti: ad esempio vi potrebbero chiedere di parlare della tua famiglia o delle vostre abitudini. Il tempo di svolgimento per questa prova è di 3 ore.

Tra gli scritti ci sono anche le tanto temute prove INVALSI di italiano e matematica.
Si tratta di prove organizzate dal ministero che racchiudono il programma del triennio delle scuole medie; sono uguali in tutta Italia e vengono svolte nello stesso giorno.
La durata per ciascuna prova è di 1 ora. Per l'INVALSI vi consiglio di allenarvi rifacendo le prove degli scorsi anni: se prendete la mano e capite il meccanismo alla fine le supererete con facilità!

Infine, l'ultima prova è l'esame orale.
Bisogna preparare una tesina o una mappa concettuale da esporre il giorno dell'esame riguardante un argomento che si collega a più materie. Gli insegnanti continueranno a dire che faranno domande su tutto il programma dei tre anni, ma non temete: alla fine è più probabile che le domande riguardino solo gli argomenti scelti nella propria tesina o mappa.
Se non siete è in grado di rispondere a una domanda, una soluzione è fare dei collegamenti con qualcosa che vi ricordate di più, in modo tale da dimostrare all'insegnante che siete preparati. Anche se, alla fine, saranno proprio loro ad aiutarvi.

Spero che il mio articolo aiuti e rassicuri chi dovrà affrontare questo tanto temuto esame!

Creative Commons License
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons e può essere copiata e ridistribuita per fini non commerciali e a patto di citare l'autore.

Questo articolo è stato proposto al sito per la pubblicazione e accettato dopo un rapido controllo e ritenendo l'autore in buona fede. Qualora riteniate che i contenuti siano copiati da pubblicazioni di cui detenete i diritti, vi preghiamo di avvisarci.

Torna all'indice degli articoli

Torna all'indice



Stampa e copia!

Stampa questo articolo e fallo leggere ai tuoi amici, famigliari o allievi. La pagina conterrà solo il testo e gli approfondimenti, senza la grafica del sito e altre distrazioni.

Vuoi scrivere un articolo?

E' facile, ecco come si fa!



Informazioni - Ringraziamenti - Banner