Il Gomitolo


Spazio lettura

Vivienne Harr

Una bambina che all'età di 8 anni ha deciso di combattere la schiavitù infantile
vendendo limonata e ha raccolto un milione di dollari!

Articolo a cura di Sofia con il contributo di Gabriele

Tutto è cominciato quando Vivienne, una bimba americana, ha visto la foto di due bambini nepalesi costretti a lavorare come schiavi trasportando pietre. La bimba ha scoperto che la schiavitù non è finita quando il presidente Abramo Lincoln l'ha vietata negli USA ma è ancora diffusa in molti paesi poveri. La sua reazione è stata una frase che è diventata il suo motto e poi il motto di tanti: "Compassion is not compassion without action. We need to do something" ovvero "la compassione non è compassione senza azione. Dobbiamo fare qualcosa".

Vivienne ha quindi deciso di fare un banchetto di limonata, un'attività molto diffusa fra i bambini e i ragazzi nei quartieri più tranquilli delle città statunitensi, nonché l'unico tipo di lavoro che conosceva. Ha comprato un banchetto per la vendita di limonate e lo ha dipinto e personalizzato a mano. Era decisa a raccogliere ben 100.000 dollari tenendo aperto il suo banchetto per un intero anno, giorno dopo giorno, sia quando c'era il sole sia quando pioveva perché voleva mettere fine alla schiavitù infantile! A chi si fermava da lei non chiedeva una cifra fissa ma "quel che il cuore ti dice di dare".

Il 52° giorno dall'apertura del suo banchetto di limonata, Vivienne ha scritto via Internet a un giornalista del prestigioso quotidiano "New York Times" queste semplici parole: "Ciao sono una bambina di 8 anni e sto vendendo la limonata contro la schiavitù ogni giorno fino a quando arriverò a 100 mila dollari". Il giornalista ha rigirato la notizia e da quel momento Vivienne e la sua limonata sono diventati famosissimi grazie al passaparola su Internet e su giornali e TV!

Addirittura il 173° giorno il sindaco di New York ha accolto Vivienne a Times Square per permetterle di vendere la limonata in un posto così famoso. E' stato allora che ha raggiunto il suo obiettivo iniziale, ovvero raccogliere centomila dollari da donare alle organizzazioni impegnate contro la schiavitù infantile.

Pensate che Vivienne si sia fermata? Assolutamente no! Con le parole "È forse finita la schiavitù dei bambini? Beh, quindi nemmeno io ho finito" ha continuato ad aprire il banchetto giorno dopo giorno fino al 365°. Da questa esperienza e con l'impegno dei genitori è nata la fondazione "Make a stand" (letteralmente "prendere posizione") per continuare a raccogliere fondi da donare a un insieme selezionato di organizzazioni impegnate contro la schiavitù infantile, sempre seguendo il motto di donare "quel che il cuore ti dice di dare".

Non solo, ma Vivienne continua a impegnarsi in prima persona partecipando a molti eventi per far capire che tutti, anche i più piccoli, possono cambiare le cose!
Saputo dell'articolo che stavamo preparando sulla sua storia, ha voluto scrivere un messaggio per i bambini e ragazzi del Gomitolo che riportiamo prima in inglese e poi tradotto.

Vivienne Harr

Ecco le parole di Vivienne:
"Bonjourno to everyone at il gomitolo! we might be from different places but we can all share the same dream of kids being free! please stand with me and share our story. when enough people know about child slavery, when we make a stand together, we can win. and all kids can be free! visit our website and stand with me! You don't have to be big or powerful to change the world, you can be just like me! Let's stand together and change the world! grazie, grazie! - vivi"

Ed ecco la traduzione:
"Buongiorno a tutti voi de Il Gomitolo! Noi saremo anche nati in posti diversi ma possiamo condividere lo stesso sogno di vedere i bambini liberi! Per favore unitevi a me e condividiamo la nostra storia. Quando abbastanza persone sapranno della schiavitù infantile, quando prenderemo posizione insieme, potremo vincere. E tutti i bambini saranno liberi! Visitate il nostro sito e prendete posizione con me! Non serve essere grandi o potenti per cambiare il mondo, potete essere semplicemente come me! Uniamoci e cambiamo il mondo! Grazie, grazie! - Vivi"

Dalla storia di Vivienne sono stati tratti un libro e un film (per ora in inglese) con lo scopo di far capire a tutti che con la forza di volontà anche i più piccoli possono sistemare le cose che non vanno.

Ci sono tanti modi per cambiare il mondo e lo puoi fare anche tu!
Aiuta Vivienne o impegnati per un'altra causa a cui tieni. Coraggio!

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata con una Licenza Creative Commons e può essere copiata e ridistribuita per fini non commerciali e a patto di citare l'autore e la fonte.

Questo articolo è stato proposto al sito per la pubblicazione e accettato dopo un rapido controllo e ritenendo l'autore in buona fede. Qualora riteniate che i contenuti siano copiati da pubblicazioni di cui detenete i diritti, vi preghiamo di avvisarci.



Stampa e copia!

Stampa questo articolo e fallo leggere ai tuoi amici, famigliari o allievi. La pagina conterrà solo il testo e gli approfondimenti, senza la grafica del sito e altre distrazioni.

Vuoi scrivere un articolo?

E' facile, ecco come si fa!