Il Gomitolo


Spazio lettura

La "teoria gender" e altre cose su cui i grandi litigano

Cerchiamo di spiegare, in modo semplice e con parole a misura dei ragazzi,
argomenti importanti per conoscere e rispettare gli altri
ma su cui gli adulti spesso litigano.

Articolo a cura di Claudia (nata nel 2001), Delia (2001), Giordana (1996) e Rosetta (2000)

Articolo aggiornato il 21 giugno 2016

Persone che discutono

Da un po' di tempo non si fa che parlare della "teoria gender", di diritti per gli omosessuali, libri gender e quant'altro. Di cosa si tratta? Cerchiamo di fare chiarezza riguardo argomenti delicati su cui gli adulti spesso litigano.

Questo articolo tratta un tema impegnativo ma che crediamo sia importante conoscere perché solo conoscendo le cose ci si può formare un'opinione.

Non vogliamo dirti come pensarla. Noi ti forniamo solo un'informazione completa e comprensibile esponendo tutti i punti di vista sul tema.

Consigliamo ai più piccoli di leggere l'articolo assieme ai genitori per farsi spiegare le cose che non capiscono.

Siccome la teoria gender ha a che fare con l'omosessualità, partiamo dall'inizio...

Cos'è l'omosessualità?

risposta di Claudia

L'omosessualità è una variante del comportamento che porta ad innamorarsi di individui dello stesso sesso, ad esempio un uomo di un altro uomo o una donna di un'altra donna. Questo a differenza dell'eterosessualità in cui ci si innamora di individui di sesso diverso, ad esempio un uomo si innamora di una donna e una donna di un uomo.

Chi si innamora di individui delllo stesso sesso è detto omosessuale (o gay, termine inglese di uguale significato), mentre chi si innamora di individui di sesso differente è detto eterosessuale.

L'omosessualità è diffusa sia fra gli esseri umani sia fra gli animali non umani.

L'omosessualità è una malattia? Si può curare?

risposta di Delia

Secondo gli studi scientifici attuali l'omosessualità non è una malattia ma una variante naturale del comportamento. In passato invece era considerata una malattia.

Le persone critiche verso l'omosessualità pensano che la comunità scientifica abbia cambiato posizione per complotti o interessi economici.
Queste persone pensano che l'omosessualità sia una malattia da curare; tuttavia, poiché attualmente la scienza non la considera tale, non sono previste cure.

Alcuni affermano che sia possibile "guarire" dall'omosessualità ma le terapie "riparative" proposte finora sono state criticate dalla comunità scientifica perché facevano male a chi vi si sottoponeva e molti Stati le hanno vietate.

Ci sono individui attratti sia da uomini sia da donne che nella vita possono avere prima relazioni omosessuali e poi eterosessuali e far pensare che si possa "guarire".

L'omosessualità è un peccato?

risposta di Giordana

Molte religioni condannano l'omosessualità e nel corso della storia le interpretazioni più severe dei vari testi sacri hanno portato alla discriminazione, carcerazione ed anche all'uccisione degli omosessuali!
Ancora oggi, in alcuni paesi l'omosessualità è un reato e in certe zone prevede la condanna a morte.

La Bibbia cristiana sembra prendere posizione contro l'omosessualità in diversi punti, tuttavia la loro interpretazione varia fra le varie confessioni cristiane.

I valdesi, ad esempio, ritengono l'omosessualità legittima mentre i testimoni di Geova la condannano. Nel cattolicesimo l'orientamento attuale è di rispetto per l'individuo. E' molto famosa l'affermazione di Papa Francesco "Chi sono io per giudicare un omosessuale che cerca Dio?".

La Chiesa Cattolica però è contraria al riconoscimento del matrimonio fra omosessuali e di diritti che mettano sullo stesso piano le unioni civili omosessuali e la famiglia tradizionale composta da marito e moglie. Proprio Papa Francesco ha condannato più volte la "teoria gender".

Cos'è la "teoria gender"?

risposta di Delia

Alcuni sostengono che esista e si starebbe imponendo a livello mondiale una "teoria gender" che, con il pretesto di combattere le discriminazioni, cancella le differenze fra uomo e donna e afferma che chiunque può scegliere cosa essere anche andando contro la propria natura biologica.

Coloro che criticano la "teoria gender" la ritengono dannosa e sbagliata perché presenterebbe l'omosessualità come una libera scelta, quando secondo loro è una malattia o comunque un atto da condannare per ragioni sociali e religiose. Da questa critica è nato il movimento "no gender" il cui scopo è combattere tutti gli aspetti della "teoria gender", dall'"ideologia del gender" al riconoscimento delle unioni civili omosessuali come famiglie.

La comunità scientifica e gli attivisti in difesa dei diritti degli omosessuali negano l'esistenza di tale "teoria gender" e sottolineano come il termine "gender", che in italiano si traduce in "genere", sia usato negli "studi di genere" che analizzano le ragioni culturali e sociali per cui a maschi e femmine sono attribuiti ruoli specifici.

Negli studi di genere si cerca di comprendere perché è comune pensare che tutte le bambine giochino con le bambole e tutti i bambini preferiscano le macchinine e perché una bambina che gioca a calcio venga definita un "maschiaccio" e un bambino a cui piace il rosa sia considerato "effeminato".
Esiste anche la "medicina di genere" che studia le differenze biologiche fra uomo e donna per realizzare cure più efficaci a seconda che il paziente sia maschio o femmina.

Cos'è l'"ideologia del gender" e cosa sono i "libri gender"?

risposta di Rosetta

Negli ultimi anni negli asili e nelle scuole elementari sono stati proposti libri che insegnano ai bambini che ci sono famiglie composte da papà e mamma ma anche da due papà, due mamme oppure da un singolo genitore e che vanno tutte rispettate.

Secondo i critici, con questi libri si vorrebbe imporre una "ideologia del gender" con cui convincere che è tutto permesso e che esistono più forme di famiglia, quando invece per loro la famiglia è composta solo da un uomo ed una donna sposati e dai loro figli. I critici ritengono inoltre che vi sia il rischio di "confondere" i bambini più piccoli e che comunque l'educazione su questi temi spetti solo alle famiglie. Da qui la nascita del termine "libri gender" per definire questi testi, osteggiati da alcuni politici e movimenti.

In Italia chi si oppone all'insegnamento di questi argomenti fa spesso riferimento a documenti allarmistici che circolano nei social network e parlano di "lezioni gender" dai contenuti osceni previste nella riforma della scuola varata nel 2015. Tuttavia nel testo della legge non vi è traccia di simili proposte.

Cosa sono le unioni civili?

risposta di Rosetta

Le unioni civili sono delle forme di convivenza a cui la legge di un paese riconosce diritti e doveri di sostegno reciproco tipici del matrimonio.
Le unioni civili, che possono riguardare convivenze eterosessuali oppure omosessuali, sono la soluzione più usata dalle coppie omosessuali nei paesi in cui il matrimonio egualitario non è previsto.

Coloro che si oppongono alle unioni civili dicono che è sbagliato considerare le convivenze come una famiglia, che per loro è solo quella basata sul matrimonio fra un uomo e una donna.

Cos'è il matrimonio egualitario?

risposta di Rosetta

Il matrimonio egualitario, spesso chiamato "matrimonio gay", è il matrimonio civile fra persone dello stesso sesso. Nei paesi che lo prevedono rende una coppia omosessuale uguale ad una eterosessuale per quanto riguarda i diritti e i doveri reciproci.

Coloro che si oppongono al matrimonio egualitario affermano che "matrimonio" significa unione fra un uomo e una donna per concepire e crescere dei figli, cosa che gli omosessuali non possono fare.

Cos'è il matrimonio e perché alcuni sono contrari a quello egualitario?

risposta di Delia e Rosetta

Per capire la contrarietà di alcuni al matrimonio egualitario e alle unioni civili bisogna spiegare il significato del matrimonio per i credenti.

Il matrimonio è un atto che storicamente è servito a legittimare la famiglia costituita da un uomo e una donna al fine di vivere insieme, avere figli e quindi far proseguire la specie umana, nel rispetto della volontà divina espressa nei libri sacri delle varie religioni.

Chi vede il matrimonio in questi termini è contrario al divorzio, alle convivenze, ai rapporti pre-matrimoniali o non finalizzati ad avere figli. Per loro le unioni civili non sono accettabili perché riconoscono altre forme di famiglia, né lo è il matrimonio fra persone dello stesso sesso, perché impossibilitate ad avere figli in modo naturale.

Chi critica questa visione rigida del matrimonio e della famiglia afferma che oggi sono comuni, anche fra i credenti, convivenze, divorzio, rapporti pre-matrimoniali e che ci sono coppie sposate che scelgono di non avere figli oppure che ricorrono all'adozione, non potendone avere in modo naturale.

Gli omosessuali possono avere figli?

risposta di Giordana

Una coppia di persone dello stesso sesso non può concepire figli ma in alcuni Paesi può adottarli.

Tramite tecniche mediche di fecondazione assistita e appoggiandosi a un donatore esterno, una coppia di persone dello stesso sesso può comunque avere un figlio.
Queste tecniche sono utilizzate anche dalle coppie composte da uomo e donna se uno dei due non è in grado di avere figli in modo naturale oppure ha malattie che potrebbero essere trasmesse al bambino o ancora se la donna non è in grado di portare a termine la gravidanza. In quest'ultimo caso esiste la "gravidanza per altri", ammessa in alcuni paesi.

Da tempo è in corso un aspro dibattito circa l'etica e i problemi causati da queste tecniche, che secondo alcuni possono avere effetti psicologici sui nascituri che non saprebbero chi sono i loro veri genitori oppure trasformare il corpo delle donne donatrici in un bene acquistabile. Da qui l'uso nei dibattiti del termine ad effetto "utero in affitto" per indicare in modo negativo la "gravidanza per altri".

Chi è contrario al fatto che gli omosessuali abbiano figli contesta sia le tecniche di fecondazione assistita e la gravidanza per altri sia l'adozione, perché ritiene che un bambino abbia bisogno di una madre e di un padre e non possa crescere in modo equilibrato con due persone dello stesso sesso.

All'estero sono stati effettuati vari studi scientifici per capire se i figli di coppie omosessuali crescono sereni oppure no. I risultati sono contrastanti: secondo alcuni studi sì, secondo altri no. Tuttavia le famiglie omogenitoriali (questo è il termine scientifico) sono riconosciute da troppo poco tempo per avere studi di dimensioni e durata sufficientemente ampie.

Cos'è l'omofobia?

risposta di Claudia

L'omofobia è l'avversione nei confronti degli omosessuali basata sul pregiudizio e che porta alla discriminazione, all'insulto, al bullismo e talvolta alla violenza fisica. Secondo alcuni studi recenti l'omofobia sarebbe dovuta a un disturbo psicologico.

In molte nazioni sono state introdotte leggi che prevedono aggravanti per i reati a sfondo omofobo.

Chi si oppone a tali leggi afferma che in questo modo si toglierebbe la libertà di esprimere opinioni negative sull'omosessualità, ad esempio sulla base dei propri valori religiosi.

Cos'è il "Gay pride"?

risposta di Rosetta

Con "Gay pride" ovvero "Orgoglio gay" ci si riferisce a manifestazioni organizzate in molte parti del mondo dalle comunità omosessuali per rivendicare diritti e dichiarare a tutti la propria natura, che spesso gli omosessuali sono obbligati a nascondere per evitare discriminazione, violenza e in alcune aree del mondo anche carcere o morte.

I critici condannano queste manifestazioni perché talvolta, soprattutto all'estero, alcune persone arrivano ad eccessi volgari nel vestiario e nel comportamento.

Cos'è il "family day"?

risposta di Giordana

Il "family day" è una manifestazione organizzata generalmente da ambienti religiosi per esaltare la famiglia tradizionale composta da marito, moglie e figli e considerata da loro l'unica forma di famiglia naturale.

I critici condannano questo tipo di manifestazioni per i toni, talvolta molto offensivi, usati contro gli omosessuali e per il fatto che i bambini presenti sono esposti o partecipi di slogan in favore della sola famiglia naturale, con il rischio di indurli a discriminare gli omosessuali o i compagni di scuola che vivono in famiglie omogenitoriali, conviventi o comunque diverse dalla loro.

Chi sono le "Sentinelle in piedi"?

risposta di Claudia

Le "Sentinelle in piedi" sono persone comuni, spesso vicine alle religioni, che si ritrovano nelle piazze e restano in piedi in silenzio per circa mezz'ora come segno di protesta contro le leggi sulle unioni civili o il matrimonio egualitario.

Coloro che criticano le "Sentinelle in piedi" ritengono le loro manifestazioni una provocazione e i loro argomenti offensivi. Spesso in risposta vengono organizzate delle contro-manifestazioni, talvolta dai toni fin troppo accesi.

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata con una Licenza Creative Commons e può essere copiata e ridistribuita per fini non commerciali e a patto di citare l'autore e la fonte.

Questo articolo è stato proposto al sito per la pubblicazione e accettato dopo un rapido controllo e ritenendo l'autore in buona fede. Qualora riteniate che i contenuti siano copiati da pubblicazioni di cui detenete i diritti, vi preghiamo di avvisarci.



Per i genitori

Se avete obiezioni sul fatto che un sito per bambini e ragazzi tratti questi argomenti sappiate che l'articolo ci è stato proposto da alcuni ragazzi e pubblicato dopo un'attenta discussione e verifica che ha coinvolto l'intero staff del sito nonché alcuni insegnanti e genitori, sia non credenti sia credenti praticanti, sia a favore dei diritti civili sia contrari.

Ci sentiamo di aggiungere che ogni famiglia ha delle legittime sensibilità che rispettiamo ma di cui non possiamo farci carico privando tutti gli altri di una informazione di cui possono avere bisogno. E le ricerche dei giovanissimi ci confermano che il tema interessa e merita una trattazione imparziale e a misura di ragazzi.

Se non desiderate che i vostri figli leggano questo articolo, spiegate loro le vostre ragioni.
Se invece avete critiche costruttive o proposte per migliorare il testo, non esitate a scriverci.

Approfondimenti

Non inseriamo collegamenti perché non ne abbiamo trovati di imparziali e contemporaneamente a misura di ragazzi. Se ne conosci, scrivici.

Sul Gomitolo

Stampa e copia!

Stampa questo articolo e fallo leggere ai tuoi amici, famigliari o allievi. La pagina conterrà solo il testo e gli approfondimenti, senza la grafica del sito e altre distrazioni.

Vuoi scrivere un articolo?

E' facile, ecco come si fa!