Il Gomitolo


Profilo

Il profilo di anny911

Ciao! Il mio nick è anny911, sono al mondo da giovedý 9 novembre 2000
e oggi ho 6967 giorni ovvero 19 anni e 28 giorni.

Sono nel Gomitolo dal 30/11/2011 e oggi ho 8 gommy!

Sono...

Ciau a tutti :3  Mi chiamo Anna e sono nata il 9 novembre 2000, sotto il segno dello scorpione.
Ho i capelli molto scuri, quasi neri, ne ho troppi, e mi fanno diventare matta perchè sono ricci e si annodando continuamente :O
Sono leggermente sovrappeso (ma potrebbe anche essere solo una mia mania, visto che il 90% delle persone dicono che sono "giusta").
Sono un po' più alta dei miei coetanei, infatti mi mettono sempre negli ultimi banchi a scuola :asd:  
Ho grandi occhi scuri e liquidi. Piango spesso (forse troppo spesso) e dò troppo peso alle critiche degli altri; in compenso, sono molto socievole, e sono brava (almeno così mi dicono) ad ascoltare e dare consigli a chi è in difficoltà.
Ho tantissimi amici, i più importanti sono Margherita, Riccardo, Edoardo e Arianna cuore

Amo...

Amo suonare la chitarra, amo la musica in generale. Mi perdo nelle note, mi immergo nelle parole a ritmo e faccio salti di gioia se riesco a cantare una canzone intera con le parole giuste e senza sbagliare. Ascolto tutti i tipi di musica, dal Pop al Rock, in particolare One Direction, Demi Lovato, 5 Seconds Of Summer, Ed Sheeran, The Vamps ma anche The Beatles, Nirvana, Sleeping With Sirens, Bring Me The Horizon eccetera.
Poi mi piace mangiare :D , in particolare amo cioccolato e pizza, come ogni adolescente, credo. Però sono vegetariana, quindi no carne e pesce, tutto il resto me lo mangio molto volentieri :P
Mi piace da morire l'estate, i gatti pelosi che quando li accarezzi la mano sprofonda nella morbidezza, i cagnolini, leggere, scrivere (ho una passione incondizionata per i libri, per me qualunque ostacolo è nullo se dietro c'è un libro, amo ogni singola parola in un volume, non solo l'argomento, ma il modo in cui è espressa una certa situazione, e di qualunque tipo sia il libro, io lo leggo fino in fondo prima di giudicarlo. Sto pensando anche di iniziare a scrivere un libro, prendendo spunto dalle tecniche dei tantissimi scrittori che conosco, anche solo per provare l'emozione di vedere un qualcosa di mio finito, bello, compiuto e chiaro alla gente.), l'odore dei libri di scuola nuovi, le matite colorate, il carbone, il fuoco, lo smalto, il sangue, le nuvole, il sole, la pioggia, i capelli bagnati, novembre, dicembre, giugno, agosto, San Valentino, i cicloni, gli orecchini grandi, il piumino sopra il letto, gli shorts di jeans, i braccialetti, i calendari, la colla, i pappagallini verdi e gialli, gli alberi, l'erba, il cielo, l'infinito, i pennarelli indelebili e il loro odore, il gusto delle lacrime salate, gli occhi azzurri, il mascara, la matita per occhi, il latte con i cereali, la coca cola, i fazzoletti profumati, la lavanda, Ugo Foscolo, Dante Alighieri, Alessandro Manzoni, Albert Einstein (credo si scriva così), la filosofia, il vento, le parole, la letteratura, la storia dell'Unità d'Italia, la vita, la morte, la pace, l'India, l'Inghilterra, l'America, il Canada, la parola CULTURA (sia come suono che come significato), l'amore, trovare qualcuno più alto di me che mi insegni ad alzare lo sguardo per poterlo guardare negli occhi, il mare, la roccia, le spugne con il lato abrasivo, il detersivo agli agrumi, il bagnoschiuma alla mandorla, la casa in cui abitava mio nonno e in cui adesso abita solo mia nonna, il cimitero, le tombe, le croci (sono macabra, scusatemi :perplesso: ), l'intelligenza, il cervello, il cuore (anatomicamente), lo stomaco, i muscoli e le vene, le cuffiette, le cuffie enormi, il pc, gli angeli, gli spiriti, le stelle, la luna, l'odore di inchiostro, le oche a cui posso buttare il pane al parco, un'infinità di luoghi nella mia città, il pane fresco, il microonde, il legno, la chitarra, il La Maggiore, i pacchetti a Natale, le uova a Pasqua, i vampiri, i lupi mannari, gli occhi verdi dei gatti, l'universo, le galassie, i tuoni, i fulmini, il vetro, il pensiero, la mente.

Odio...

Sono poche le cose che non mi piacciono.
Non mi piace il disegno tecnico, in cui ogni cosa deve essere perfetta, non mi piacciono le bugie, il rimorso, la nebbia, l'umidità, i termosifoni freddi, gli occhiali sporchi, i capolinea degli autobus, le ragazze che si "mostrano troppo", i soldi, il profumo troppo forte, il gas, la Shoah, il calcio, il fascismo, le ossa, i cinema chiusi, i teatri bui, le sbavature dello smalto, lo shampoo finito, il phon, la spazzola, i capelli ribelli, la fame, la sete, la povertà, la ricchezza, l'egoismo, la lavagna, la polvere di gesso, le temperature troppo alte, gli alberi spogli, le gelaterie chiuse, l'anoressia, la gente che non mi ascolta, il cancro, il fumo, l'alcol, la confusione, la folla, gli alberi che bruciano, girare intorno allo stesso problema senza mai riuscire a risolverlo, le regole da studiare a memoria, la teoria, la luce troppo forte, il buio troppo denso, l'illusione, la delusione.

Sogno...

Io sogno la pace, e John Lennon vivo.
Scusate se è una cosa stupida, io la sogno davvero.