Problemi con il PC e le tecnologie

Domanda

#1640 Il 20/12/2021 Gulpina di 16 anni ha scritto:
Salve ha tutti ho un problema con la mia TV marca Samsung un po' vecchia. Praticamente da qualche settimana non mi va più Rai Gulp (cioè quando ci vado mi mostra una schermata tutta nera) ho cercato di reistallarlo e a questo scopo lo cancellato ma non riesco più a trovarlo o provato ad aggiungerlo manualmente ma niente. Non so se ho sbagliato qualcosa o se è un problema della TV. Sono disperata perché era il canale che guardavo di più sin da quando ero piccola 😣😭 Attendo una vostra risposta grazie😢😭😭😭

La mia risposta:

Ciao Gulpina!
E' iniziato un nuovo "cataclisma" per la TV italiana.
Devi sapere che, con il digitale terrestre, i canali fanno parte di "MUX" (da multiplexer televisivo) che ne contengono numerosi.
Ogni MUX occupa una certa quantita' di spazio nello spettro delle frequenze TV e puo' ospitare un numero variabile di canali a seconda della qualita' audio e video di ognuno.
Quindi abbiamo un certo numero di MUX che ospitano un certo numero di canali TV.

Con l'evolversi della tecnologia e delle necessita' si e' deciso di riservare alcune frequenze, finora usate per la TV, alla telefonia 5G (che significa soprattutto Internet velocissimo).
Il problema e' che con meno frequenze disponibili non e' piu' possibile ospitare lo stesso numero di MUX con lo stesso numero di canali.
E come si fa allora?
Bisogna fare in modo che i singoli canali "occupino meno spazio" nei MUX. Cosi' ci stanno tutti, e si possono anche offrire piu' cose, ad esempio audio e video di qualita' maggiore.

Per far occupare meno spazio ai canali bisogna cambiare la codifica di compressione e passare da MPEG2 a MPEG4, che poi e' lo stesso sistema usato per molti video su Internet e per trasmettere i canali HD sul digitale terrestre.
In futuro e' gia' previsto che si passera' anche alla codifica HEVC che a parita' di qualita' offre una compressione ancora maggiore e quindi fara' in modo che ogni canale occupi mooolto meno spazio nei MUX.

Molti hanno ancora TV vecchie che non supportano MPEG4. La tua e' un esempio, purtroppo.
Per evitare disagi, soprattutto nei tempi difficili che stiamo vivendo, si e' scelto di rallentare e dilatare lo "switch off" dei canali. Pensa che doveva iniziare a settembre 2021 e a giugno 2022 sarebbero finite anche le trasmissioni MPEG4.
Cosi' non sara' e resteremo per un po' con MPEG4 che e' supportato da un buon numero di televisori e decoder.

Tutte le TV e i decoder in vendita da alcuni anni devono supportare i nuovi standard ma molte persone non hanno voglia di cambiare televisioni ancora funzionanti o di comprare nuovi decoder, quindi lo "switch off" procede lentamente... ma procede.
RAI Gulp e' fra i canali che oggi sono trasmessi in MPEG4. Nei prossimi mesi tocchera' a tutti gli altri.
Per fortuna lo Stato offre incentivi per cambiare TV o comprare un decoder.

L'alternativa e' guardare la TV via Internet, ad esempio con RAI Play e Mediaset Infinity, ma cosi' dipendi dal funzionamento della Rete e in caso di guasti (del tuo servizio o di altri fra te e i server RAI e Mediaset) non puoi vedere niente.

Altrimenti si puo' passare al satellite. Non pensare a costosi abbonamenti. C'e' Tivùsat che offre gratuitamente tutti i canali normalmente in chiaro del digitale terrestre e tanti canali internazionali. E sono HD se non addirittura 4K.
Ovviamente servono una parabola e un decoder certificato Tivùsat.

Spero che questa spiegazione sia stata utile e interessante!
Se hai altri dubbi rispondi con il collegamento qui sotto.

Alcuni link utili:

www.raiplay.it/dirette/raigulp
Diretta streaming di RAI Gulp

www.dday.it/redazione/40836/lo-switch-off-tv-inizia-il-20-ottobre-le-2-verita-e-le-12-bugie-sul-passaggio-alla-nuova-tv-digitale
Domande e risposte sullo switch-off, piu' dettagliate delle mie.

www.tivusat.tv/
Tivùsat, la TV via satellite.

ics

Hashtag automatici: #televisioneevideo

Se hai fatto tu la domanda oppure hai suggerimenti per Gulpina, rispondi a questo messaggio.
Se hai bisogno di altro, fai una nuova domanda e non collegarti a questa.