Problemi con il PC e le tecnologie

Hard disk esterni

#227 Il 05/01/2012 fogny di 17 anni ha scritto:
Ciao icsoloo come stanno gli altri nani? Comunque puoi consigliarmi un buon hard disk? Cioè io lo vorrei non troppo grande e grosso di dimensioni, poi lo vorrei con la spina usb lunga non come  cavetti gnomi della nokia e che sia grande ma non troppo grande, cioè mi accontento di 500 gb O_O'

La mia risposta:

Purtroppo non hai scelto un bel periodo per comprare un disco rigido: alcuni mesi fa in Thailandia delle alluvioni disastrose hanno distrutto diverse fabbriche che producevano i dischi e i loro componenti, riducendone quindi la disponibilita' e facendo volare i prezzi. O almeno cosi' pare perche' a Natale quando ho contribuito all'acquisto di un disco esterno per don Nereo non ho trovato una grossa differenza presso la catena dove mi sono recato. Esperienza personale che non fa testo ma riporto per non scoraggiarti subito ;)

Ora veniamo alla domanda. Potrebbe capitarti di leggere che gli hard disk esterni alimentati direttamente dal PC via USB sono meno affidabili di quelli con alimentazione separata. Non e' cosi', i fattori, per mia esperienza, sono altri:
- qualita' del disco interno (non della marca scritta sull'involucro esterno);
- prezzo: a costo minore e capienza maggiore corrispondono maggiori rischi di guasti;
- refrigerazione del disco: se si trova in un involucro ben progettato per disperdere il calore e se lo tieni in un punto ben arieggiato (non sotto la scrivania o sul tower);
- trattamento: se lo fai cadere, lo esponi a fonti di calore (termosifone, sole...), magnetiche, liquidi, bambini...
- uso: se lo scolleghi senza passare per "rimozione sicura" o mentre sta scrivendo/leggendo;
- sfortuna ;)

Per esperienza diretta ti dico che a me sono "morti" nel 2008 un disco Maxtor da 250gb e nel 2009 un Western Digital da 400gb che erano alimentati esternamente e che collegavo solo per backup (per mia fortuna ridondanti), mentre dei dischi da 2.5" alimentati via USB mi accompagnano quotidianamente senza problemi. E' pero' vero che uno "abita" in un case in alluminio ed e' vecchiotto (solo 80gb) mentre gli altri sono posizionati in verticale quindi disperdono meglio il calore.

Il vantaggio dei dischi alimentati esternamente e' che vanno a velocita' maggiore.

Alla fine cosa ti consiglio?
Di scegliere un produttore che faccia anche gli Hard Disk, non solo gli involucri o comunque scelga soluzioni di marca. Prenderne uno non eccessivamente grande (500gb o 1tb, se di qualita', ma ovviamente costano un po' di piu') e che possibilmente preveda il posizionamento verticale tramite apposito porta disco (non metterlo tu in verticale che puo' cadere o non essere pensato per tale uso!)

Io vado sempre dritto allo scaffale dei Western Digital (prediligi le versioni essential per non pagare software di backup vari, ce ne sono di gratuiti che vanno piu' che bene). In assenza di prodotti Western Digital sceglierei Lacie. Attenzione che siano portatili e con alimentazione via USB.

Dimenticavo, oggi i dischi sono venduti con connettore USB3 che offre prestazioni maggiori degli USB2. Se pensi di montare prima o poi una schedina USB3 compralo cosi'. Se non hai in programma di avere USB3 o cambiare PC di qui a qualche anno, e se trovi ancora dischi con connettore USB2, scegli quello per risparmiare un po' di euro.

Questa risposta e' basata sulla mia esperienza diretta. Magari altri ti diranno, dimostrazioni alla mano, esattamente l'opposto. Ma visto che questo e' "pronto ics", ti "becchi" l'esperienza di ics. Nessuno si offenda ;)

ics

Hashtag automatici: #hardware

Se hai fatto tu la domanda oppure hai suggerimenti per fogny, rispondi a questo messaggio.
Se hai bisogno di altro, fai una nuova domanda e non collegarti a questa.

Pallina di Natale Guarda lo speciale Natale 2021!
Dall'inizio dell'Avvento e fino al 7 gennaio ogni giorno ci sarà qualcosa di nuovo da scoprire e un regalo!
E' uno spazio per tutti, non solo per i credenti ed i cristiani.