Il Gomitolo


Il blog

Hai mai sentito parlare dei blog? Sono diari in cui puoi raccontare le tue esperienze: una giornata particolare, un pensiero, ecc... Questo è il blog di rosetta. Se preferisci puoi leggere i post di tutti in un'unica pagina.

rosetta a maggio 2015 ha scritto 1 post!

Faccine: sì (cambia)
Stili e colori: sì (cambia)

Una mancanza, un vuoto, e una fortuna immensa.

scritto da rosetta il 10/05/2015 alle 11:27

(Ho deciso di condividere anche con voi oltre che col mio blog personale, i pensieri di questa giornata. Vi voglio bene.)


Oggi è la festa della mamma e basta il ricordo di qualcosa che non c'è a mandarmi in tilt a quanto pare.
Basta un ricordo lontano, passato ormai, per mandarmi a pezzi il cuore.
Ho scoperto ieri sera che era la festa della mamma, ho chiuso talmente la mia mente a queste feste da non ricordarmelo neanche, ma già ieri sera avevo un vuoto strano.
E oggi ho compreso come mai: il mio amato telefono ha deciso di ricordarmi che oggi era la festa della mamma, e sono crollate tutte le aspettative di una buona giornata, perchè per quanto possa sorridere e essere un minimo serena, c'è sempre quella cosa che fa capolino tutti i giorni, e oggi un po' di più, che mi dice che io non posso essere felice, che io non devo, perchè ho qualcosa in meno degli altri.
E io ricordo ad essa che invece ho qualcosa in più, che avere una mamma che non ti ha fatto ma che ti ama comunque e non avere invece qualcuno che ti picchia tutti i giorni è una cosa bellissima, che il destino o come lo volete chiamare ha avuto forse pena per me e mi ha dato qualcuno che fosse capace di amarmi come pochi al mondo fanno, e io ogni volta tento di chiedermi come sia possibile, ma poi penso che anche io la amo enormemente mia madre, anche se adottiva, rimane sempre mia madre.
Colei che mi ha cresciuto e educato, e anche se sembra qualcosa di brutto da dire, sento di essere più simile a lei che a mia madre biologica, ho preso tutto da mia madre adottiva e non posso che esserne fiera, data la bella persona che è.

Detto questo il vuoto rimane, quel vuoto rimane sempre.
E io mi auguro che in quel piccolo angolo di Paradiso in cui sta lei mi possa sentire, possa avermi sentito cantare ieri, e possa aver visto le mie lacrime oggi, che non sono per lei, ma per la sua assenza.
E' una cosa molto diversa, ma sono sicura che lei abbia compreso benissimo e che mi ami sempre.

Vi voglio bene, mamme.

Rosie. x
You are the hero of your own story.