Il Gomitolo


Il blog

Hai mai sentito parlare dei blog? Sono diari in cui puoi raccontare le tue esperienze: una giornata particolare, un pensiero, ecc... Questo è il blog di rosetta. Se preferisci puoi leggere i post di tutti in un'unica pagina.

rosetta a marzo 2013 ha scritto 3 post!

Faccine: sì (cambia)
Stili e colori: sì (cambia)

Strane idee in testa.

scritto da rosetta il 25/03/2013 alle 12:33

Caro blog,
mi sono messa in testa l'idea di lavorare, e non mi sembra tanto male.
Si scordino pure che io studi, non mi piace e non voglio.
Io voglio lavorare, guadagnare qualche spicciolo per me.. e aiutare altre persone.
Se si potesse fare mi renderebbe tanto felice, perchp destinerei un pezzo del guadagno a quelle persone che non hanno da mangiare, magari gli comprerei un panino o cose del genere.
Invece la legge è dura e purtroppo è anche uguale per tutti.. non posso lavorare senza licenza media (che non ottengo perchè non voglio studiare) e senza avere 16 anni (manca ancora qualche anno ma ci arrivo..)
In pratica non trovo soluzioni al problema:
per lavorare ho bisogno di una licenza media e 16 anni compiuti
non posso prendere la licenza media se non studio
non voglio studiare
ho solo 13 anni.
Dove la trovo la soluzione?
[i][u]L'amore non conosce regole, forme o differenze. [/u][/i]

Mi sento sola, anche se sola non sono.

scritto da rosetta il 21/03/2013 alle 12:55

A volte penso di essere troppo complicata.
Sono una tredicenne tutta complicata.
Anche se a dire il vero l'unica cosa complicata è la mia vita.
Per vari motivi non vado a scuola da un mese.
Non riesco quasi ad uscire di casa.
Sto male.
La mia coscienza però, continua a dirmi che devo andare a scuola.
La ragione invece, mi dice che devo restare dove sono ora.
Io ora non mi ritrovo più, non ritrovo più me stessa.
Mi sento persa perchè lo sono.
Non capisco.
Come faccio ora a rialzarmi e a continuare?
Ho ideato di finire la prima media studiando a casa, anche se la decisione finale spetta al preside e spero accetti la mia idea.
Ho anche pensato di finire la prima, rilassarmi in vacanza e tornare a scuola in seconda e mi sembrava meraviglioso.
Ma poi ho riflettuto bene e mi sono chiesta:
"Ma come reagiranno i miei compagni?"
E li sono crollata.
Li avrei delusi? Sarebbero stati arrabbiati con me?
Se io tornavo a settembre, non sarebbero più stati miei amici?
Su questo ci riflettevo ieri sera e ho pianto per più di un'ora pensandoci.
Non voglio deluderli.
Come dice un proverbio "Per ottenere quello che non hai mai ottenuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto".
Devo tornare a scuola, ma come?
Come ci torno?
Dicendomi "Eccomi belli, sono qua"?
Se decidono di farmi tornare poi in seconda, saranno passati un sacco di mesi.. riusciranno a capirmi?
Sono così confusa.. e così triste.
Sento un vuoto dentro e mi sento incredibilmente sola.
E non so cosa fare.
L'unica cosa che ho è una coscienza che mi sgrida dicendo che faccio tutto male.
Ma io ho bisogno di qualcuno che mi dica che sto facendo bene, qualcuno che mi sollevi il morale.
[i][u]L'amore non conosce regole, forme o differenze. [/u][/i]

Io sono logorroica: non è un dubbio, è un fatto.

scritto da rosetta il 07/03/2013 alle 00:30

Molti mi chiedono e si stupiscono del fatto che parli tanto e una ragazza mi ha chiesto se sono logorroica.
Bene, chiariamo il mistero.
Io SONO logorroica, ma se si vuol dire una persona che arricchisce il contesto, non so se mi spiego.
Io non parlo delle piante per arrivare a parlare della carta igienica!
Una persona logorroica, è una persona che parla troppo e mischia gli argomenti, ma io non sono affatto così!
Io parlo TROPPO di un certo argomento, non mischio le cose..
Questo è per rispondere a certe mie "amiche" che mi cheiono se sono pazza o logorroica.
No care, sono semplicemente chiacchierona, in tutto e per tutto!
E' questo è tutto u.u
Se mi chiedete anche i miei difetti, ne faccio un blog luuunghissimo, io che li ammetto almeno U.U
[i][u]L'amore non conosce regole, forme o differenze. [/u][/i]