Il Gomitolo


Spazio lettura

Santa Lucia

La Santa della luce e della vista, siciliana ma sepolta a Venezia, amata a Napoli, festeggiata in Lombardia e anche in Scandinavia.

Articolo a cura del maestro Tiziano Trivella (Tix),
inizialmente pubblicato sul portale "La Girandola" e ora donato al Gomitolo.

I Morti (2 novembre), San Nicola (6 dicembre), Santa Lucia (13 dicembre), Babbo Natale e Gesù Bambino (25 dicembre), la Befana (6 gennaio): secondo le tradizioni regionali italiane, sono questi i "personaggi" più amati dai bambini. Perché?
Semplice: sono loro che, una volta all'anno, portano nelle case doni, dolci e giocattoli!

E, ciascuno di loro, lascia nel cuore dei bambini una magia e una poesia che si ricorderanno per tutta la vita.

Il fascino di Santa Lucia perdura ancora oggi in molte zone d'Italia, particolarmente nel Nord, dove i bambini scrivono ancora la loro letterina alla Santa, promettendo di essere buoni per tutto l'anno e chiedendo, in cambio, di trovare qualche giocattolo al loro risveglio, all'alba del 13 dicembre...

Uno dei disegni dei bambini nel sito ora chiuso carasantalucia.it

E i piccoli, emozionati prima di andare a dormire, non trascurano di lasciare sul tavolo della cucina una tazza con del latte per Santa Lucia e un po' di fieno e di acqua per il suo asinello...

Ma Santa Lucia, nonostante sia festeggiata anche in Norvegia e in Svezia, era una santa del Sud: nata a Siracusa tra il III e il IV secolo, fu martire cristiana ed è protettrice degli occhi (come si capisce anche dal nome che si riferisce alla luce).

Vi invito a conoscerla meglio esplorando i siti indicati in questa pagina: potrete scoprire le feste e le tradizioni legate a questa Santa, le vicende della sua vita, le immagini che la raffigurano nei dipinti, le musiche e le preghiere a lei dedicate.

E scoprirete anche perché Lei, siciliana, riposi ora a Venezia...

Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata con una Licenza Creative Commons e può essere copiata e ridistribuita per fini non commerciali e a patto di citare l'autore e la fonte.


Stampa e copia!

Stampa questo articolo e fallo leggere ai tuoi amici, famigliari o allievi. La pagina conterrà solo il testo e gli approfondimenti, senza la grafica del sito e altre distrazioni.

Vuoi scrivere un articolo?

E' facile, ecco come si fa!