Il Gomitolo


Il blog

Hai mai sentito parlare dei blog? Sono diari in cui puoi raccontare le tue esperienze: una giornata particolare, un pensiero, ecc... Questo è il blog di Mary04. Se preferisci puoi leggere i post di tutti in un'unica pagina.

Mary04 ha scritto 25 post!

Faccine: sì (cambia)
Stili e colori: sì (cambia)

il compleanno.

scritto da Mary04 il 08/07/2017 alle 15:05 in il Gomitolo

Ciao a tutti !!!! cuore
Oggi è un giorno speciale, per tutta la famiglia.
È il compleanno del gomitolo, il compleanno del sito più bello che ci sia. Il compleanno più colorato dell'anno.
:cuore
Il gomitolo, non è mai stato un sito qualunque per me è sempre stato uno spazio in cui sfogarmi, raccontare ciò che mi passa per la testa, senza sentire il bisogno di dover raccontare cose che in realtà non sono vere, per paura di non essere accettata o di essere presa in giro come mi è sempre successo nella vita di tutti i giorni.
Non saprei  cos'altro dire, perché in realtà qui è tutto perfetto, non c'è nulla da rimproverare, non c'è nulla da perfezionare, anche se comunque i nostri MOD trovano sempre qualcosa che non va e quindi ci aiutano a migliorare ogni giorno, ma questo è dovuto anche al fatto che altri molti fili compresa me forse, suggeriscono molte cose, molto belle e molto interessanti per migliorare questo sito e renderlo ogni giorno perfetto così come lo vediamo noi oggi.
:cuore:
Questi sei anni di vita del sito sono stati anni in cui abbiamo ricevuto l'ossigeno necessario per vivere, anche se non siamo qui tutti dallo stesso anno, dallo stesso giorno, facciamo tutti parte di un cuore solo, di una sola anima che pensa le stesse cose  e pronuncia le stesse parole.
Ho tante di quelle cose da voler dire, ma i miei pensieri sono cosi disordinati e scompigliati che formulare delle frasi logiche è davvero difficile, forse perché ho paura di rovinare qualcosa con delle inutili parole, meglio lasciare che il mio cuore vi detti ciò che vuole comunicarvi la mia anima.
Molto spesso non sono presente come vorrei, ma sappiate che l'amore che mi lega a tutti voi è un amore che supera spazio e tempo, ormai niente e nessuno potrà mai dividermi da voi... in nessuno caso.
:cuore:
Purtroppo io non ci sono stata dal primo giorno che ha aperto questo sito, ma io sento che in fondo è destino, è il destino che mi ha fatto conoscere voi, conoscere voi persone che fate parte di questo meraviglioso sito, che fate parte della mia vita. Questi tre anni con voi sono stati più belli della mia vita, ho imparato a ridere, piangere, lasciare i rancori, con voi ho trovato delle spalle su cui piangere, parole dolci pronti a rincuorarmi..... E quindi che dire ?
Auguri a tutti.
Auguri a noi.
Noi fili del gomitolo.

Grazie a tutti per questo meraviglioso dono che mi avete offerto.
Vi voglio un universo di bene e così sarà per sempre.
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

The end of this nightmare

scritto da Mary04 il 09/06/2017 alle 17:32 in varie

Caro Blog,
oggi per me è una giornata come le altre, eppure qualcosa nella mia testa si sta ribellando.
Qualcosa che non so cosa sia, sconosciuta e recondita nel mio animo.
Nascosta per bene tra i mille pensieri che mi assillano ogni giorno.
Oggi è il 9 giugno 2017, mancano 5 giorni agli esami, quegli esami che sanciranno la fine del mio percorso delle medie, un percorso tremendo per me, in cui ho affrontato ogni giornata con i brividi gelidi che mi correvano lungo la schiena, con l'ansia che mi svegliava alla mattina e che mi dava la buonanotte alla sera.
Tre anni da incubo, nel vero senso della parola.
Sebbene sia felice di terminare le medie, ho una paura tremenda degli esami.
Come tu sai, caro Blog, sono davvero tanto testarda e non credo a chi mi dice che gli esami siano delle emerite cavolate e sai perché? perché io penso che ogni cosa sia adeguata a sé; per un maturando gli esami di maturità si presentano come un ostacolo da dover saltare e che a prima vista sembra minaccioso e terribile.
Io penso sia lo stesso per gli esami di terza media.
Per i ragazzi della mia età, appaiono difficili e insuperabili e forse dopo sembreranno la cosa più facile che si abbia mai fatto ma, in quel momento e con tutta la pressione e l'ansia che ti opprime, sono difficili per davvero.
Almeno questa è la mia tesi.
Penso sia così. Non bisogna sminuirli, ma nemmeno farne una tragedia.
Vorrei aver finito la scuola e starmene rilassata in vacanza.
Invece no, perché questi maledetti esami si mangiano o meglio "divorano" le mie vacanze.
Domani finirò la scuola.
Ma la finirò alle 10,00 perché ci sarà il funerale della mamma di Lorenzo, lo stesso Lorenzo che durante il terremoto mi ha confortato e abbracciato, e penso di dovermi sdebitare con lui, anche se di fronte a queste situazioni tutto risulta troppo poco...
La cosa brutta è che non l'ho mai visto piangere
da quando ha saputo del tumore della madre.
Non ha mai pianto, ha paura di essere giudicato, di rovinare la sua alta reputazione all'interno della scuola,
si tiene dentro ciò che lo opprime, e so che è così.
Non piange e non si sfoga... ma prima o poi è destinato a collassare su sé stesso, come la nebulosa primordiale.
Vorrei fargli capire che ci sono sempre per lui, ma ogni parola mi sembra vana, spesa a vuoto, difronte a cose del genere.
E' difficile, difficile rimarginare delle ferite così profonde con delle semplici e banali parole di conforto, dette da una persona che non è in grado di percepire il suo dolore.
Mi sento inutile e impotente, sensazione terribile.
Ma forse, è esattamente come si sente lui in questo momento.
Come ogni persona si sente difronte all'immane e oscuro destino della morte.
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

ANSIA, DAL LATINO ANXIA

scritto da Mary04 il 07/05/2017 alle 21:28 in pensieri

Caro blog,
è da troppo tempo che non ti scrivo e oggi ho sentito veramente il bisogno di scriverti.
Oggi è il 7 maggio e manca davvero poco agli esami,sai? Sono molto in ansia ma comunque sono felice,anzi, felicissima di terminare gli anni della scuola media, che sono stati i più brutti della mia vita di tredici anni.
I miei tre anni di scuola media possono essersi riassunti in un'unica parola: ANSIA, dal latino ANXIA, sostantivo femminile che indica uno stato di forte apprensione e di angoscia.
L'ansia non ha le stesse origini per ciascuna persona.
Può nascere in diversi modi:

- Può nascere all'improvviso, da un momento all'altro
- può derivare da un episodio passato che non raffiora nella memoria
... oppure, come nel mio caso, può nascere con te, il 24 febbraio 2004 nell'ospedale in cui sei nato e, autonomamente e senza il tuo consenso, decide di diventare la tua migliore amica e di restarti fedele per tutta la vita...
Una volta che l'ansia si impossessa di te è difficile separarsene e io ci combatto sin da quanto sono nata ;)
Bella storia eh? Scommetto che tu, blog, ne sai qualcosa dell'ansia... in tutto questo tempo quante persone sono venute da te per sfogarsi a causa dell'ansia ??? Scommetto tante, anche troppe e sono sicura che ne sarai esausto :P
Adesso ti lascio meditare, pensa e trova la tua pace interiore, tu che puoi...
io vado a finire la mappa d'esame ... O_O
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Buongiorno a tutti, si spera...

scritto da Mary04 il 19/01/2017 alle 09:44 in pensieri

Buongiorno a tutti,si spera.
come va?
beh,a me non molto bene, ma forse dovrei spiegarmi meglio per chi di voi è rimasto estraneo all'argomento.
il 18 gennaio 2016, ieri per meglio intenderci, era una giornata come le altre, caratterizzata da un freddo vento di tramontana proveniente da nord est.
L'aria era strana, il cielo di un giallino particolare a me noto spesso e che mi ha fatto porre qualche strana sensazione.
come sempre alle otto meno dieci sono uscita di casa per andare a scuola, a cinque minuti dalla mia abitazione, e come ogni giorno ho incontrato la mia amica che si stava incamminando come me verso la scuola e abbiamo proseguito insieme.
Come per tre anni è stato, sono arrivata giusto a pennello davanti alla scuola e le mie amiche aspettavano il suono della campanella sotto il porticato della scuola, allora ho salito una piccola rampa di scale e sono arrivata da loro.
Prima che fossero le 8,05 abbiamo parlato del più e del meno,dei compiti,delle verifiche,degli amici e delle feste,come le ragazze fanno normalmente.
alle 8,06,come sempre e con un minuto di ritardo è suonata la campanella e abbiamo raggiunto la nostra classe al terzo piano lamentandoci dell'immmenso peso dello zaino in spalla su tre ripide rampe di scale.
ci siamo sistemati tutti ai nostri banchi e alle 8,10 come ogni mattina che si rispetti, è suonata la seconda campanella che segnava il definitivo inizio delle lezioni e l'obbligo degli studenti di essere già arrivati in classe per non +beccare una nota di ritardo sul registro.
Io ero seduta accanto ad un mio amico,come stabilito dalla prof, e dietro di me, però nel banco opposto, c'era la mia migliore amica,come stabilito dalla prof.
-Oggi è il primo mercoledì dell'anno in cui non abbiamo nulla di brutto!
le ho detto io con un'aria più sollevata che felice; e lei con la sua aria spavalda ed entusiasta ha annuito tirando un sospiro di sollievo.
La mia professoressa di francese è arrivata in classe con un leggero ritardo,come ad ogni lezione, e ha detto che avrebbe continuato ad interrogare, ma io avevo ripetuto talmente tanto che quando mi ha chiamato le ho ripetuto tutto per filo e per segno, con qualche banale imprecisione. Sono stata davvero felice del risultato e anche la mia migliore amica.
La seconda ora è stata come le ultime tre lezioni di mercoledì. Dovevamo avere la professoressa di religione ma è da un bel po' di tempo che manca. Ci è venuta per mezz'ora una supplente di francese e per un'altra mezz'ora una professoressa di inglese e ci siamo divertiti perché ci hanno lasciato parlare,chiacchierare,ridere e scambiarci di posto.
Nel frattempo mi sono sgranocchiata pure un panino, poiché quella mattina non ero riuscita a fare colazione, chissà perché.
Al cambio dell'ora,come ogni cambio dell'ora che si rispetti, abbiamo cambiato il materiale scolastico sopra il banco e abbiamo riposto nello zaino, quello dell'ora passata.
La mia professoressa di italiano ha raggiunto l'aula con un po' di ritardo,ma nulla di troppo particolare.
Ci ha detto che domani avrebbe interrogato di storia, e già lo sapevo, tantoché la mia migliore amica sarebbe venuta a casa mia per ripassare insieme.
Però ieri avevamo grammatica, e infatti ci avrebbe spiegato le proposizioni subordinate dichiarative.
Abbiamo preso il foglio e scritto il titolo, come sempre d'altronde ed io avevo persino ricopiato la definizione.
Ad un tratto, in un secondo, in qualche microsecondo, si sente un brivido dentro d me, ma suppongo dentro tutti. Un brivido, o forse un tremore. Il banco oscillava e le penne cadevano tutte per terra. Persino io ero diventata impotente e potevo cadere dalla sedia nel giro di poco.
La prof sgrana gli occhi, i miei amici cominciano ad urlare, stupiti di ciò che eravamo consapevoli stesse accadendo ma che sembrava impossibile.
ci siamo alzati e rifugiati sotto ai banchi, con la paura che i quadri con i chiodi sulle pareti potessero finirci in testa.
Non capivamo perché non suonasse la campanella,infatti un secondo dopo ecco lì quel suono che da anni si sentiva solo come prova di evacuazione e che ieri, in quel giorno,un giorno come tutti, si era cancellata la parola  'prova'.
io ho sentito le stesse emozioni del mese di agosto e seguenti, del mese di ottobre e di novembre, dei primi di gennaio di nuovo e di quel momento. Ma in quel momento non ero a casa, con i miei, come era stato invece le altre volte. Ero a scuola. E ero disperata. il mio amico Lorenzo mi ha abbracciato e appena la prof ci ha dato il permesso siamo corsi giù per le scale di fretta e abbiamo raggiunto l'area di ritrovo, nel piazzale difronte alla scuola.
Tutti erano disperati, le prof che contavano 100000 volte per assicurarsi che nessuno fosse rimasto dentro.
ci hanno fatto accendere i telefoni,che io avevo lasciato a casa malgrado che mamma me l'avesse detto che potrebbe servire sempre, ma la mia amica me l'ha prestato e io che non smettevo di piangere ho telefonato a mamma che in cinque minuti è arrivata.
Tutti ,i abbracciavano e mi davano dei baci di conforto e la mia migliore amica mi teneva la mano stretta nella sua.
Ho urlato davanti a tutti 'non provate a farci rientrare là dentro'.
eppure sì,ci hanno fatto rientrare dopo mezz'ora circa per prendere lo zaino e per aspettare che i genitori facessero un permesso per farci uscire.
E quando eravamo ancora in classe mamma mi ha detto che al piano terra per firmare il permesso è stato un vero casino.
Un segretario si è messo a trattare male i genitori e mamma le ha detto' mia figlia è disperata,se ne vada lei! Ma io senza mia figlia non ci esco da qui'
quando ci eravamo riassettati tutti in classe riecco quel brivido,quella tremarella,ancora più forte di prima e come sempre ecco la disperazione, il pianto e il tenersi per mano. Ci siamo rimessi sotto i banchi di nuovo e malgrado la prof ci avesse detto di restare sotto i banchi finita la scossa noi ci siamo precipitati giù per le scale e abbiamo raggiunto l'uscita con i nostri genitori.
una volta fuori dalla scuola con mamma e la mia migliore amica non riuscivo a respirare, mi faceva male la gola e davvero non riuscivo a prendere aria, né con la bocca né con il naso. Mi girava la testa e il cuore batteva talmente veloce da sembrare fermo.
La mia amica è restata con noi , e io lei e mamma abbiamo raggiunto la farmacia di papà mentre per il corso nessuno era rimasto dentro le case, o negli uffici e né tanto meno nei negozi.
Il prefetto, la provincia,il comune, tutti fuori, al freddo e con quel cielo giallo che mai mi fu simpatico.
e lascio a voi immaginare il resto della giornata, tra il timore e il TREMORE continuo.





ecco, ora sapete tutto.
è da un'ora che scrivo, mi distraggo almeno.
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Il natale, me e gli altri.

scritto da Mary04 il 23/12/2016 alle 17:22 in varie

manca davvero poco a Natale.
è strana la sensazione che nutro nel mio cuore, non c'è la solita gioia del 23 dicembre, del periodo prima di Natale.
non c'è più Babbo, la gioia di ricevere i regali, è tutto diverso da qualche anno. Quando ero più piccola vedevo il natale ogni anno con occhi nuovi,come fosse ogni anno diverso, e come lo vivessi per la prima volta.
ora senza giochi, senza passare le giornate intere a giocare, giocare e rigiocare non c'è più lo spirito di Natale, la gioia di alzarmi e vedere le decorazioni fuori dentro e in tutta la mia casa.
Non c'è nessuna gioia o euforia, quella che mi accompagnava due o forse tre anni fa.
Penso alle persone che a causa del terremoto non hanno una casa, e io a volte mi rammarico di non sapere cose farmi regalare. Che razza di persona sono? come faccio a non vergognarmi?
oggi io e mamma abbiamo fatto i regali ad una famiglia polacca in cui ci sono quattro bambini piu o meno della mia età e di cui ci stiamo prendendo cura poichè i genitori sono malati e per curarsi devono andare fuori città, la ragazzina della mia età è la più simpatica e domenica che sono andata a servire come volontaria ad un pranzo dei poveri era vestita con tutti i vestiti che le avevo dato io!!!! :) mi ha fatta super felice e forse verrà nel liceo dove andrò io!!!
voi cosa ne pensate? vi piace aiutare gli altri? non vi fa sentire pieni come una pianta in primavera che sboccia?
a me si :) e lo adoro.
mi piacerebbe far passare loro un Natale sereno, come lo ho io ogni anno, ma non so, la mamma è malata di tumore e non si sa se quel giorno ha le chemio.... poveri bambini e povera lei, è dolce e gioiosa, nella mia parrocchia sono tutti felici che io abbia fatto amicizia con i bambini, perchè hanno detto che stando insieme a me potranno essere sereni e a quel punto mi sono un po'rattristita: se deludessi tutti?


comunque come sempre totalmente fuori tema OVVIO AHAHAHA XD
buon Natale pieno di serenità e gioia nel vostro cuore :babbonatale: .
vi amo, grazie per tutto. :panda:
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

E TU,BLOG,CHE MI DICI

scritto da Mary04 il 19/10/2016 alle 15:41 in pensieri

ciao a tutti, ciao mio caro blog.
Da quanto tempo non ci sentiamo, da troppo direi.
devo raccontarti tante di quelle cose...
beh tu sai della mia passione per Alvaro Soler, ecco, il giorno del mio tredicesimo compleanno, il 24 febbraio, andrò al suo concerto con la mia migliore amica! cuore
altre cose...uhm...
vorrei tanto andare al liceo classico il prossimo anno, sempre con la mia migliore amica, il problema è che lei al classico vorrebbe prendere l'indirizzo ordinario ma a me mamma non mi ci manda all'ordinario perchè conosce i prof e non sono bravi e sono cattivi e ad un amico di mio cugino hanno fatto cadere i capelli per lo stress.
solo che non riuscirei mai a vedermi senza di lei.
io - lei, siamo una cosa sola, avevamo detto per sempre... non potrebbe finire così, no.
tu,blog,voi che mi dite?
io avevo solo bisogno di sfogarmi un po',ma non è servito a nulla,sono ancora stressata.
:cuore:
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Aiuto.

scritto da Mary04 il 24/08/2016 alle 05:51 in pensieri

Non posso scrivere un poema.
Aiuto.
Ho paura.
Sto tremando.
Ho la nausea.
Sto piangendo.
Aiuto.
C'è stata una frana sul gran sasso.
Peggio di così ?
Perché ?
Aiuto. Non ne posso più.
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Estate 2016

scritto da Mary04 il 08/08/2016 alle 19:38 in pensieri

Ehi amici del Gommy?

Come state?
ah, io benissimo :)

oggi è l'otto agosto, tra trentadue giorni inizia la scuola, che bello, ancora manca più di un mese!!!
Io non sono troppo dispiaciuta di iniziare nuovamente la scuola, quest'anno farò la 3^media e ne sono davvero felicissima!

Comunque, questo post ha un nome che non deve assolutamente ricordare la famigerata,temuta e odiata scuola, nemica di tutti i ragazzi! :)

Alloraaa, le mie vacanze balneari si sono concluse da tempo remoto ahah!!! Però come sapete l'estate vivo in campagna, lì c'è la piscina e mi diverto tanto, anche se oggi mia cugina Anna è andata al mare con una sua amica e tornerà tra 5 giorni!

Non so con chi stare e che cosa fare, le mie sorelle non mi raccontano mai niente della loro vita e poi pretendono che io non abbia segreti con loro, anche se so che le mie cose non importano niente a loro.
La cosa che più mi da fastidio di ciò è che loro sanno tutto l'una dell'altra e io sono sempre l'ultima a sapere le cose! Solo una volta mia sorella (la mezzana) mi ha rivelato una cosa riguardo al suo fidanzato, e io ne sono rimasta a dir poco sbalordita! Questa cosa mi ha reso felice, perchè comunque era la prima volta che si era aperta con me, ma anche triste, perchè successivamente ho riflettuto su tutto ciò, è molto triste che io non sappia nulla su di loro. A volte non mi sembra di essere una loro sorella.
Alla spiaggia c'erano dei lettini "a due piazze" e ovviamente essendo in 5 si starà in 3 su uno e in 2 su di un altro, mamma mi ha detto di sedermi accanto a lei e  a papà, io lo feci, ma aggiunsi sottovoce, "sono anche io sorella loro, almeno credo", non nel senso che non sono loro sorella per sangue,ma nel senso che non abbiamo per nulla un rapporto da sorelle, o almeno loro non lo hanno con me.
Loro ridevano e scherzavano sempre tra di loro, io invece stavo sempre con i miei genitori e una volta che volevo rimanere a casa sempre con la mezzana lei mi ha costretta ad andare con gli altri.

cioè, questo post non ha nulla a che fare con il titolo che gli ho affibiato, fa nulla, le mie sono emozioni vere, non finte, sono venute fuori di getto.
penso che debba riflettere su ciò che ho scritto e cercare di trovare un 'perchè' a tutto questo.


Come se non bastasse ho litigato con una mia amica, Ludovica, mi ha detto che non può volermi bene come da amica stretta, e mi ha detto che le dispiace di avermelo detto, ma altrimenti mi avrebbe illuso, anche se è vero che l'ho fatto, e forse è meglio così, forse tutte le cose accadono per una ragione, forse doveva andare così, non avrò mai una migliore amica che mi consideri la sua, cioè, la mia migliore amica Gaia ha una migliore amica e quindi sono molto gelosa, come sempre. Anche se sta volta ci avevo creduto, con Ludovica.
Gaia da brava migliore amica mi ha rassicurata, mi ha detto che anche se lei non mi ha chiamata mai 'best' me lo ha dimostrato e secondo lei ciò vale molto di più, infine io le ho detto 'non ho mai sentito dirmi che sono la migliore amica di qualcuno', allora lei mi ha detto 'sei la mia migliore amica', a quel punto sono uscita di casa e sono corsa a casa sua e l'ho abbracciata.
Quindi Grazie Gaia. 3 parole:
1. ti
2. voglio
3. bene
facciamo 5...
4. per
5. sempre.


per concludere, verso il 20 agosto andrò in montagna con Anna Mamma e Papà e forse con la mezzana (Nena, Maria Elena), ma non è ancora detto! cuore



vi voglio bene, :'( la triste Giulia, cuore
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Una giornata spirituale con la mia famiglia

scritto da Mary04 il 09/05/2016 alle 19:41 in varie

oggi sono stata con la mia famiglia, tranne mia sorella Maria Elena dato che aveva un compito in classe,  a collevalenza, siamo andati nel paese di madre speranza è di mia nonna morta ben 4 anni fa.
Appena siamo arrivati abbiamo fatto i bagni nell'acqua santa di collevalenza, c'era una fila lunghissima ma dato che c'erano pochi bambini ci hanno fatto passare avanti e io mia mamma e mia sorella Titti siamo entrate, papà era nel settore uomini dove c'erano solo 10 persone.
Le donne erano più di 150.
Quest'acqua è un'acqua santa, l'ha scoperta madre speranza ed è un'acqua che ti protegge e ti preserva dai mali, ha fatto tanti miracoli; oggi c'erano delle signore li alle piscine cHe ci aiutavano a faRe il bagno e ci spiegavano come dovevamo comportarci, che preghiere dovevamo recitare e ci reggevano un telo dato che dovevamo spogliarci interamente.
Le signore sono state davvero molto gentili e tutte molto simpatiche.
Sono stata bene, dopodiché siamo andati a prendere un pezzo di pizza e ci siamo confessati, un oretta prima della messa siamo andati al cimitero a salutare i miei nonnini e mio zio Gustavo che è morto l'anno scorso, li il mio papà ci ha letto il libro scritto dalla mia nonnina che parla della sua storia con Padre Pio, papà si è messo a piangere rileggendo il capitolo che parlava della sua nascita !!! Dopo di che siamo entrati in processione attraverso la porta santa, poi siamo andati a messa per celebrare appunto 4 anni dalla morte di mia nonna e dopo la messa ho preso un altro pezzo di pizza e siamo tornati a casa.
Scusate il poema !!!
E stato un giorno di ritiro ma sono stata bene, vicino al signore :3
Un bacione  e un super abbraccio, vi voglio bene, da Mary :cuorestelle:
{ho aggiunto qualcosa oltre al messaggio della bacheca}
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Ok, basta

scritto da Mary04 il 01/05/2016 alle 08:48 in varie

Ciao a tutti!!
Oggi voglio scrivere un post solo per dire "basta".
Allora, all'inizio era divertente giocare ai parenti, era un modo per allacciare dei legami tra di noi, si, era davvero divertente.
Ma la cosa ora non mi diverte più, da quando ieri Eva ci é rimasta così male, che non l'avevo messa come sorella di me e Yasmin. Anche Yasmin ci è rimasta così male... io davvero non potete sapere quanto sia dispiaciuta e triste per quello che ho combinato, voi, voi dovete essere sorelle, scusatemi tanto davvero. Basta con le parentele, Eva e Yasmin sono sorelle, sia virtualmente che nel cuore!!cuore
Quindi io vi chiedo basta solo perché una cosa che doveva dimostrarsi divertente si è invece dimostrata brutta e io mi sento davvero orribile,  per averlo fatto.
Scusatemi Eva e Yasmin,  voi siete sorelle e io ho sbagliato tutto, perdono :'(
Mi dispiace, ancora ed ancora.
Spero di non aver rovinato nulla.
Un bacione e un super abbraccio.
Vi voglio bene, Mary :cuorestelle:
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Coccole e carri di Maggio

scritto da Mary04 il 30/04/2016 alle 14:52 in amicizia, amore e famiglia

Ciao a tutti,amici del gommy.
Uhm, oggi volevo dirvi che qui nella piccola città di Terni si terranno i tanto attesi "CARRI DI MAGGIO", si, una sfilata di carri che preparano diverse associazioni, anche la nostra scuola ha un carro, è molto bello.
Alla fine della sfilata verrà decretato un vincitore, i carri in gara sono quasi 20!!
Ehm, stasera uscirò con la mia cuginetta Anna, di 13 anni e con la mia migliore amica Benny (benedetta) cuore  
Sono tanto felice, perché ho trovato delle persone con cui sto bene, ovviamente con mia cugina già lo sapevo che mi ci trovavo bene, ma grazie ad Anna ho conosciuto anche benedetta. :cuorestelle:
Speriamo solo che non piova come dicono, li rimandano sempre ogni anno, è una cosa fissa ormai, il 30 aprile piove sempre, sempreeee XD
Io Anna e Benny dovremmo andare a prendere una pizza in pizzeria e dovremmo uscire in giro per la città, poi ci ritroveremo anche con altri amici e nulla !
Ho trovato degli amici che non mi prendono in giro, che mi accettano per come sono e che mi fanno sentire una vera regina, tutto questo grazie alla dolce Yasmin e alla specialissima Eva, loro per me sono angeli mandati dal cielo ad aiutarmi, siete voi le mie vere migliori amiche, le prime che ho avuto e che sempre terrò nel mio cuore [W EGY] :cuorestelle: :D
Grazie, scusate per il romanzo!!
Un bacione e un super abbraccio!!
Vi adoro, Mary cuore
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Yasmin

scritto da Mary04 il 16/04/2016 alle 16:22 in amicizia, amore e famiglia

Ciao a tutti cuore
In questo blog vorrei dire due parole per una persona davvero importante per me.
Yasmin, mi dispiace tanto se in questo periodo non mi sono fatta sentire molto ... Mi sei mancata davvero tanto e ho raccontato di te a mamma E lei è rimasta colpita da come le parlavo di te, dice che un legame così forte con una persona non l'ho mai avuto anche se a distanza:cuoricini:
Questa era solo una piccola introduzione .
Io non ho molti amici come sai, o forse ce li ho, ma sono tutte persone false che prima fanno le buone e poi attaccano quando meno te lo aspetti .
Da quanto tu in chat mi hai detto che mi volevi tanto bene ho ricevuto come una carica, proprio perché tu mi fai stare bene, sei dolce ,gentile, unica:3
E in questi giorni mi sei mancata tanto :cuoricini:
Spero proprio che tu possa leggere questo post perché è ciò che penso, ciò che viene dal mio cuore, infatti non ho dovuto pensare a cosa scrivere perché era come se già sapessi cosa Avrei dovuto dirti :panda: come se avessi dovuto ricopiare tutto ciò dal mio cuore .:cuoricini:
Ti mando un grosso bacio e un super abbracciocuore
Ti adoro :cuoricini:
Mary
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Grazie a tutti!

scritto da Mary04 il 09/04/2016 alle 15:00 in pensieri

Grazie a tutti voi.
Sono una che apprezza il grande nel più piccolo gesto d'amore che mi possiate fare.
Ieri erano ben 3 anni che sono qui:)
Sono qui, nella mia casetta colorata.
Sono qui, con tutti voi.
Sono qui, e vorrei solo essere qui.
Sono qui, e non me ne voglio andare mai.
Vi voglio tanto bene davvero specialmente a delle persone che in questo periodo mi stanno facendo capire cosa sia la vera amicizia. Un amicizia che non significa vedersi tutti i giorni, ma volersi bene tutti i giorni, malgrado ogni circostanza .
Yasmin e Eva sono davvero un tutto per me :cuoricini:
Così come Julia, Claudia (cagny),Marina !!cuore
Io vi ADORO:3 cuore
Ovviamente ho solo precisato delle persone che in questi ultimi tempi mi stanno aiutando a superare ogni problema e preoccupazione ... Ma il mio grazie è rivolto a tutti voi .
Perché siamo tutti insieme che formiamo la grande famiglia del gomitolo:cuoricini: :love: cuore
Grazie a tutti i mod, gli aiutomod, i modjr :cuoricini: :3 cuore per non dimenticarci di zia cris, don Nereo e di tutti quei fili che gestiscono le rubriche e si impegnano per farci felici, sempre.:panda:
Grazie.
Grazie a tutti.cuore
Un bacione e un caldo abbraccio !!
Vi voglio bene :cuoricini:
Mary:3
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

per Yasmin <3

scritto da Mary04 il 13/06/2015 alle 21:30 in amicizia, amore e famiglia

Un giorno in chat mi sono ritrovata un messaggio ... DA una certa Yasmuin ... mhhh okkk ...
LEGGO e resto stupita dalla dolcezza di questa bimba di cinque anni che parla con una saggezza che solo i bambini possiedono...
Oggi scrivo tutto questo solo per dirti se stai guardando questo post solo per dirti una piccola parolina ...
-Grazie cuore !!
Per tutto, non per una motivazione speciale :boh: PER rendere colorato il gomitolo, per rendere la bacheca strapiena di messaggi, per addolcirci, per rendermi felice quando scopro che stai meglio ... :grazie: :3 cuore
E dopo averti detto tutto ciò ... piccolo angioletto ... :angelo:
ti dico solo 6 parole piccole, ma di enorme significato ...
-ti
-voglio
-un
-mondo
-di
-bene cuore :3
e penso che tu l'abbia capito... Yasmin cuore
ciau blog e un ciao particolare alla star :ammiccante: del mio Post e del mio cuore (soprattutto del sito) XD :angelo: :cuore:
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

mamma sta maleee!!! <3 <3 <3

scritto da Mary04 il 29/05/2015 alle 09:58 in varie

MAMMA STA MALE BLOGGUCCIO ... l'hanno ricoverata e forse la operano oggi o domaniii :'( AIUTAMI E ANCHE VOI FILI CONOLATEMI PER FAVORE ...:love: X_x
"Vale la pena vivere solo per le cose per le quali vale la pena anche morire" -Lorenzo Jovanotti

Pagine:
1 - 2 - >