Il Gomitolo


La posta di zia Cris



Cerca nella categoria:

Categoria "Compagni di scuola"

Nella categoria ci sono 277 risposte!

Inserisci il numero della tua domanda e trova la risposta: #
#2463 Il 22/06/2016 Camilky di 14 anni ha scritto:
Cara Zia Cris,
Volevo chiederti un consiglio riguardo ai miei compagni di classe, anche se ormai è finita la scuola.
Nella mia classe quest'anno si sono formati due gruppi: io insieme a 5 altre mie amiche e il resto dei compagni. Detta così sembra che siamo noi 6 che non vogliamo stare con la classe invece non cerchiamo sempre di integrarci con loro ma ce lo impediscono sempre.
Soprattutto alla cena di classe, io e le mie amiche ci siamo messe a giocare a pallavolo e abbiamo chiesto se qualcun'altro voleva giocare con noi e nessuno voleva; poco dopo ho visto un mio compagno portare un pallone da pallavolo e insieme agli altri si sono messi a giocare.
Allora io con le mie amiche abbiamo deciso che l'ultimo giorno degli esami orali avremmo spoegato loro come ci sentiamo;
La mia domanda a questo punto è: Stiamo facendo bene a dirlo a loro o dovremmo fregarcene tanto non li rivredremo l'anno prossimo?
Spero in una tua risposta,
Grazie millle!!

#2450 Il 15/06/2016 eevee di 10 anni ha scritto:
Ciao,nella mia classe c'e' un bambino con non so se ci sono tanto amica.
ci prediamo sempre in giro e un po mi dispiace .
vorrei diventare sua amica un po' di più' secondo te sbaglio a prenderlo in giro anche se lui lo fa''''
grazie in anticipo.

#2437 Il 05/06/2016 Rose di 14 anni ha scritto:
Okay.. Innanzitutto ciao zia Cris Non so se è questa la sezione giusta .. Comunque.. A settembre inizierò a frequentare il liceo classico. Sono molto contenta mooolto contenta. Il punto è che sono molto esile e bassa... Non sono molto sviluppata.. E sembro una bambina di 10/11 anni .. Forse nemmeno. Ho paura di non farmi amici.. Di rimanere isolata .. Premetto che alle medie ho molte amiche e amici. Cioè sono una ragazza che fa amicizia facilmente.. Ma non so ho paura di essere criticata. Aspetto una tua risposta Baci

#2431 Il 28/05/2016 s. di 13 anni ha scritto:
Domanda privata

#2423 Il 23/05/2016 Foca di 9 anni ha scritto:
Domanda privata

#2416 Il 19/05/2016 -*Ireneviolafly*- di 10 anni ha scritto:
Cara Zia Cris aiuto adesso ti spiego:
Tutto è iniziato martedì scorso che praticamente stavo evidenziando le riviste con due mie amiche, i miei compagni stavano giocando a un gioco che si chiama "tira o rischia" (praticamente tu devi tirare i dadi e vai avanti dei numeri che dice il dado e trovi scritto tira oppure rischia se c'è scritto tira devi girare una rotellina che ti fa tipo -30 oppure +2 devi andare avanti o indietro invece se capita su rischia devi baciare un nostro compagno :|  ).
Io sono nata un pochino sorda quindi porto gli apparecchi acustici e dopo cinque anni non avevano mai urlato così forte urlavano come se qualcuno li stesse torturando e praticamente si sono messi litigare.
Quando l'insegnante ha urlato che dovevamo andare in mensa a mangiare mi sono spaventata hanno iniziato a urlare loro e tutte le altri classi ho iniziato a cadere.
Siamo scesi e io ho chiesto se potevo andare in bagno sono andata nello "stanzino del gabinetto" e ho sussurrato cose che vorrei tenere private sono uscita e andata al mio posto nel mio tavolo.
ho meso le mani sulla testa e ho iniziato a respirare male   i miei compagni hanno iniziato a chiamarmi una mia amica mi ha detto irene bevi e respira.
E' arrivata l'insegnante mi ha portato con la mia amica di sopra nel lettino sono stata li venti minuti non respiravo e gelavo tremavo e  stavo svenendo.
E' arrivata mia mamma sono tornata casa e dopo mezzora mi sono sentita bene.
IL lunedì c'era la giornata sportiva.
abbiamo fato le varie cose alla fine quando c'è stato il mio momento dovevo fare la resistenza l'ho fatta all'inizio ho iniziato e stavo per svenire allora ho solo camminato quando sono arrivata una staff mi ha presa mi ha tranquillizzata ma non ci è riuscita sono venuti gli insegnatnti e gli altri staff e mi hanno sdariata con le gambe in su.
Sono andata in ambulanza e sono stata malissimo.
ddopo una mezzoretta soono stata con l'insegnante e poi quando soono andata alla scuola e sono stata bene.
La nostra insegnante di geografia ogni regione ci deivide in gruppi e dobbiamo fare una presentazione su quella regione.
Io faccio la sicilia con alcune compagne che mi odiano; praticamente da brava migliore amica la mia migliore amica mi ha detto un loro discorso con lei e le compagne del gruppo dove io non c'ero.
Una che chiamerò S. ha detto: -mamma mia io non ci ho voglia di stare con irene (io) perchè non capisce mai e poi è stupida- e la mia best ha detto: -e spiegateli le cose- ma S. -no ma lei è stupida e non capirà mai- la mia (per adesso) ex migliore amica ha detto -ma poi scusa non sa niente della sicilia (perchè sono nel gruppo perchè tutta la mia famiglia è siciliana) poi lei è insopportabile E' DA PRENDERE IN GIRO- le compagne del gruppo -brava!-.
Dopo che questa mia amica mi viene uno di questi attacchi che sono spiegati sopra.
Cosa faccio?

#2415 Il 16/05/2016 sary. di 13 anni ha scritto:
Domanda privata

#2413 Il 15/05/2016 Aliis02 di 14 anni ha scritto:
Domanda privata

#2405 Il 29/04/2016 Anna di 16 anni ha scritto:
Ciao Zia :)
E' da un bel po' che non scrivo, otto o nove mesi circa... Be', tralascerò la serie di eventi che sono accaduti in questo periodo, ora ti racconterò di oggi, con una breve premessa.
Io non sono una ragazza particolarmente atletica, anzi. Non sono grassa, non sono sovrappeso, ma essendo molto alta (1,75m) ho qualche problemino con la ginnastica soprattutto artistica, e con la coordinazione.
La mia insegnante di ginnastica è una molto tosta, prende molto sul serio la sua materia (com'è giusto che sia) e pretende che tutti riescano a raggiungere certi risultati, che però non sono sempre molto compatibili con le mie capacità. Non fraintendermi, io mi impegno, e anche tanto, provo a fare le cose che mi vengono chieste, chiedo consigli a chi so essere più bravo di me, o anche direttamente alla prof. Io le lei abbiamo un legame, non è una di quelle prof cattive e basta, lei ha una sua filosofia, anche se a volte non la capisco.
Poi, c'è questo ragazzo, che chiamerò L, che è in classe mia e quindi conosco da due anni. Lui è tipo Danny Zuko di Grease, 'popolare', 'figo' eccetera. Fa parte di quel gruppo del mio indirizzo in cui i ragazzi vanno in discoteca, si ubriacano, fumano, marinano la scuola, non fanno mai i compiti, non studiano per le verifiche eccetera, lui in particolare è uno dei leader; ora proverò a descriverti il suo carattere: è fondamentalmente una persona tranquilla, non si preoccupa di niente, gli piace ridere ed è spiritoso, in più è molto altruista, l'unico difetto che davvero gli attribuirei è che ha una considerazione di sè piuttosto elevata. Nel senso, tende a credersi un po' superiore a prescindere, senza conoscerti. Poi quando inizi a parlarci capisci che in realtà è normalissimo, proprio come tutti, quindi penso che questa maschera di altezzosità sia dovuta a insicurezze e paranoie che lui ha dentro di sè (sì, mi piace analizzare le persone).
Insomma, io ed L facciamo tedesco assieme, quindi per tre ore a settimana siamo da soli, cioè senza i suoi amici che lo fanno diventare stupido.
Be', in queste ore di solito lui è molto carino con me, anche perché io lo aiuto spesso con tedesco visto che ha qualche difficoltà (come me con la ginnastica). In compenso, lui gioca a pallavolo da quando ha 3 anni, quindi è un vero atleta. Ha un fisico piuttosto imponente, ma muscoloso e possente, insomma, ricorda un po' quei pugili super pompati, anche se non così esageratamente. Una delle sue caratteristiche che adoro è che è alto almeno un metro e ottanta, e mi fa in qualche modo sentire piccola, e non la solita gigantessa che mi sento data la mia altezza.
Insomma oggi avevamo una verifica di ginnastica (ESATTO), che consiste nel fare alcuni esercizi (in questo caso erano di atletica) ed essere valutati dalla prof. Insomma, ovviamente questi esercizi li avevamo provati per due mesi prima di essere valutati. In particolare erano Partenza dai Blocchi Olimpici, Corsa ad Ostacoli, Salto in Lungo e Getto del Peso.
Nella Partenza dai blocchi ho preso un bell'8 e mezzo, e sono stata felicissima, poi è toccato alla Corsa ad Ostacoli. Quest'ultima si può fare in tre modalità, in base all'altezza degli ostacoli: o bassa, o media o alta. Io in prova avevo fatto bene sia la bassa che la media, la prof aveva detto che non le interessava la modalità, ma solo che saltassimo nel modo corretto, quindi ho deciso di scegliere la modalità bassa, visto che mi sentivo più sicura in quella. Ho fatto la Corsa, poi la prof mi ha chiesto perchè non avessi fatto la modalità media. Io le ho risposto che non l'ho fatta perchè mi sentivo più sicura su quella bassa, lei ha detto che però avevo fatto bene la media in prova, e mi ha chiesto di fare la media. A quel punto sono andata nel panico, ho sbagliato il primo dei tre ostacoli medi, quello in mezzo è andato anche bene, ma all'ultimo mi sono fermata, perchè con i passi non ero stata coerente e mi ero trovata a saltare con il piede di partenza contrario a quello che avrei dovuto usare. A quel punto sono andata a sedermi insieme agli altri, e mie sono messa a piangere, perchè arrabbiata e delusa da me stessa e dalla prof. Se aveva deto che non le interessava come li facevamo, allora perchè mi ha chiesto di rifarli?! E io come ho fatto ad impanicarmi al punto da non riuscire a fare gli stessi salti che un quarto d'ora avevo fatto perfettamente?!
Insomma, ero distrutta. Alcune mie amiche mi hanno portata in bagno, mi hanno aiutata a darmi una ripulita da tutto il trucco che mi si era sciolto per le lacrime, e poi mi hanno riportato in palestra, dove gli altri stavano provando il Salto in Lungo. Lì L ha visto che avevo piano, e si è avvicinato a me. Senza chiedermi cosa fosse successo, mi ha solo detto "Anna stai tranquilla", e quando tutti si sono messi a parlare di me e a dirmi che 'tanto è solo ginnastica, tanto nell'altra prova hai preso 8 e mezzo, tanto sei brava in altre cose' ecc, lui ha detto letteralmente "State zitte, questo non centra un bel niente" e mi ha fatto un discorso su come tutti avessimo dei punti deboli, che ognuno ha il suo, e che non devo preoccuparmi di niente, che io dovevo essere consapevole delle mie qualità e che andava bene come avevo fatto.
Poi ho fatto il salto in Lungo, e stavo per andare in un'altra crisi, perchè ero ancora agitata per prima e l'ho sbagliato.
L'ho rifatto di nuovo, e mi è venuto meglio.
Poi, finchè aspettavamo che anche gli altri saltassero, L è venuto da me, e mi ha detto "Dai, dammi un abbraccio" e io l'ho abbracciato, ed era la prima volta che lo abbracciavo, ed è stato... boh, fantastico. Tranquillizzante, terapeutico. Sarà perchè essendo così grande mi avvolgeva completamente, sarà perchè non me lo sarei mai aspettato da lui, ma è stato un momento speciale.
Più tardi, durante il lancio del peso, mi ha aiutato tantissimo psicologicamente, l'ho sentito davvero tanto vicino, e mi ha aiutato visto che alla fine mi sono presa un 8.
Ora, io non sto fraintendendo le azioni di L, anche perchè lo conosco e so com'è fatto; ma non credi che possa essere l'inizio di qualcosa? Qualcosa anche solo come un'amicizia, niente di più? O credi che sia stato gentile solo perchè mi ha vista in difficoltà e si è comportato più da umano che da amico?
Scusami per questo romanzo, scrivimi preso, grazie di tutto :*
Anna

#2397 Il 22/04/2016 Mary04 di 12 anni ha scritto:
Domanda privata

#2358 Il 25/03/2016 ciotta02 di 14 anni ha scritto:
Cara zia Cris ho 14 anni e sono nel pieno dell'adolescenza. E' un periodo strano pieno di ansie, paure, timidezze e scelte importanti da fare.
Sto insieme ad un ragazzo da 8 mesi e mezzo ed è un mio amico da tutta la vita e ho paura che se un giorno ci lasciassimo la nostra bellissima amicizia si rovinerebbe. Secondo te è meglio finirla adesso e spiegarglielo o se no??


Spero che mi risponderai. Grazie in anticipo e Buona Paquaa!!!

#2355 Il 23/03/2016 Chiara di 11 anni ha scritto:
Cara,zia
A me mi piace 2 ragazzi che però uno non è della mia classe e l'altro si come faccio mi intimidisco quando parlo con lui come faccio P.S.aiuto.
    Grazie orvuar ....

#2344 Il 15/03/2016 Greta di 12 anni ha scritto:
Ciao zia Cris..volevo chiederti un consiglio, c'è un mio compagno di classe che mi piace, ma lui diciamo che va dietro ad una mia compagna con un carattere particolare (nel senso negativo). Cosa dovrei fare per farmi apprezzare o anche semplicemente per parlargli?
E poi volevo chiederti che liceo mi consiglieresti.. a me piacciono molto le lingue ma sono anche molto brava in italiano, precisamente  letteratura, faccio il classico o il linguistico?
grazie mille in anticipo un bacio e a prestooo <3

#2342 Il 13/03/2016 laura di 13 anni ha scritto:
Aiuto zia cris!!! nella mia classee vi è una prof di inglese che mi odia. E non odia solo me ma anche altri miei compagni. Diciamo che fa alcune "preferenze" e questo proprio non lo sopporto. Ad esempio in classe parla e fa domande solo a quei 3 o 4 ragazzi che preferisce e con il resto della classe non comunica! Che ci posso fare?
P.S. quei ragazzi non sono neanche i più bravi della classe! Quindi è anche questo che non capisco. AIUTO!

#2337 Il 08/03/2016 Chiara di 15 anni ha scritto:
Domanda privata

Pagine:
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - > - »




Schede... quasi didattiche

Guarda le mie schede quasi didattiche: potrebbero servirti!

Consigli

  • Prima di fare una domanda guarda se altri ne hanno fatta una simile.
  • Anche se non hai problemi leggi questa rubrica: conoscendo le esperienze degli altri affronterai meglio le tue!
  • Se ne hai voglia, puoi parlare di amicizia, amore e famiglia anche nel forum del Gomitolo!

Informazioni su questa rubrica